Quanto è potente la patente italiana?

Gli automobilisti posso ritenersi sicuri solo in Spagna ed in Norvegia. Il maggior numero di restrizioni si applica in Cina.

Un fac simile della patente italiana

La vicenda in cui è rimasta coinvolta Jodi Magi dovrebbe suggerire ai turisti di informarsi su eventuali obblighi o particolari divieti in vigore nei paesi che si apprestano a visitare. Un aiuto giunge dal sito Captain Compare, che ha preparato un’infografica utile per scoprire l’effettivo potere di una patente.

Il termine potere non viene di solito associato alla licenza di guida, ma descrive – così leggiamo su Il Post – quanto una patente può essere utilizzata all’estero senza bisogno di esami o senza essere sottoposta a restrizioni. Il documento italiano ha raccolto una valutazione di 90 centesimi.

Può essere utilizzata senza restrizioni in Spagna e Norvegia, mentre restrizioni minime – la scala di valutazione è in questo caso su base 7 – vengono applicate in Finlandia, Giappone, ad Hong Kong ed in Nuova Zelanda: in queste nazioni il power ranking ammonta a 6. E’ più basso in Germania (4), Francia (3) e Regno Unito (3), negli Stati Uniti non va oltre l’1 ed in Cina raggiunge addirittura lo 0. Le patenti di guida più efficaci sono quelle di Francia e Gran Bretagna (entrambe con 97 punti), le più deboli sono quelle di Messico (65) e Russia (64).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: