FCA: contro gli hacker una modifica software per 1,4 milioni di auto

Il richiamo interessa undici modelli e quasi 1,4 milioni di esemplari. Le automobili più vecchie risalgono al MY 2013.

Lo UConnect di una Jeep

La vulnerabilità riscontrata nel sistema multimediale UConnet obbliga i vertici del gruppo FCA ad organizzare una campagna di richiamo valida per 1,4 milioni di automobili. I proprietari delle vetture non dovranno recarsi in officina, ma riceveranno per posta una chiavetta USB: basterà inserirla nella porta e partirà in automatico l'aggiornamento software, utile per risolvere il problema e per mettere al riparo le automobili da possibili intrusioni di malintenzionati.

Il richiamo interessa quelle vetture su cui è montata la versione più raffinata dello UConnect, con schermo da 8,4 pollici: sono i RAM 1500 pick-up (2013-2014), 3500 pick-up e solo chassis (2013-2014), 2500 (2013-2014), 4500 (2013-2014) e 5500 (2013-2014); le Jeep Cherokee (2014-2015) e Grand Cherokee (2014-2015); le Chrysler 200 (2015) e 300 (2015) le Dodge Durango (2014-2015), Viper (2013-2015), Challenger (2015) e Charger (2015).

I proprietari di uno fra questi modelli possono visitare il sito dedicato, inserire il numero di telaio e vedere se l’automobile rientra fra quelle sottoposte a richiamo. L’azienda non ha rivelato troppi particolari sulla natura dell’intervento, ma questo servirà – leggiamo sul documento stampa – per isolare i veicoli da ulteriori manipolazioni; le novità migliorano la sicurezza della rete cellulare e scongiurano ulteriori tentativi di hackeraggio. FCA conclude la nota stampa rivelando di non aver testimonianze relative ad incidenti provocati da sabotaggi.

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: