Car2Go rinuncia alle periferie romane: troppi vandalismi

Le zone tagliate non erano state considerate appetibili da Enjoy, che mai si era spinto fino a lì.

La Smart di Car2Go

Car2Go ha annunciato di voler riorganizzare le proprie attività nelle aree periferiche di Roma, in seguito allo scarso utilizzo delle automobili e all’elevato numero di vandalismi in cui le stesse vengono coinvolte. Il servizio di car sharing abbandonerà pertanto le zone finora ai margini dell’area urbana: Repubblica cita ad esempio i settori da via Cortina D’Ampezzo al Tuscolano, da Primavalle a Roma 70, fino al tratto nord di viale Jonio.

I vertici dell’azienda sono intervenuti al fine di “migliorare il servizio, eliminando alcune zone a bassa richiesta per assicurare una maggiore concentrazione di vetture in centro città”: il numero di Smart disponibili è considerato insufficiente nei quartieri più centrali e densamente abitanti, mentre in periferia “le auto restavano parcheggiate giorni interi senza essere utilizzate".

Questo le esponeva anche a frequenti episodi di vandalismo, come riferito dagli stessi operatori. La decisione non è piaciuta al responsabile dell’'Associazione per la Difesa e l'Orientamento dei Consumatori, Lamberto Santini, secondo cuiil taglio delle periferie da parte di Car2Go ha danneggiato gravemente i romani. L’azienda imputa la scelta al limitato uso da parte degli utenti delle Smart nelle aree tagliate, ma che non trova riscontro nella realtà capitolina”.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: