Opel Astra 2015: tutti i segreti della nuova segmento C

Opel Astra 2015 - La segmento C è un modello fondamentale per Opel che ha investito moltissime risorse per reinventare uno dei propri cavalli di battaglia che si proporrà sul mercato italiano entro la fine dell'anno con prezzi a partire da 17.600 euro. L'Opel Astra è infatti da sempre uno dei modelli più venduti della casa del Fulmine insieme alla Opel Corsa e proprio per questo il nuovo modello introduce svariate soluzioni tecniche, stilistiche e tecnologiche, pensate per portare la cinque porte ai vertici del segmento C. Nelle scorse ore abbiamo avuto l'occasione di parlare con i designer ed i responsabili dello sviluppo della meccanica della vettura che ci hanno mostrato la nuova Opel Astra spiegandoci tutte le innovazioni pensate per renderla ancora più moderna, sicura ed accattivante.

La gamma della nuova Opel Astra presenterà moltissime dotazioni di serie, con dettagli di pregio e particolari raffinati fino ad ora messi a disposizione solo dai segmenti superiori. Tutti i modelli avranno infatti a disposizione uno schermo LCD da 7 pollici al centro della plancia tramite il quale controllare le varie funzioni tecnologiche della vettura, ma i clienti che sceglieranno i modelli d'ingresso non dovranno accontentarsi nemmeno dal punto di vista del design. Tutti i fanali della gamma utilizzeranno la tecnologia Led ed avranno un look accattivante e moderno. Proprio il design è stato particolarmente curato con Opel che ha realizzato un'auto attuale che però presenta diversi richiami al passato, come le venature delle fiancate o le linee del cofano.

Il posteriore appare piuttosto leggero grazie alla presenza di un montante C con inserto in plastica nera che continua a livello visivo l'andamento della vetratura rendendo l'auto molto più snella. Proprio la vetratura è stata studiata per donare la massima visibilità e i risultati si vedono subito: il guidatore ha un'ottima visibilità laterale grazie ai nuovi vetri anteriori ed al riposizionamento degli specchietti, mentre i passeggeri posteriori possono guardare fuori dall'auto sfruttando i vetri posteriori aggiuntivi ottenuti dalla modifica della forma del montante C. Ottima anche l'abitabilità interna grazie a soluzioni tecniche che non fanno rimpiangere un corpo vettura di dimensioni maggiori. La nuova Opel Astra risulta infatti più corta di 5 centimetri rispetto al modello uscente per una lunghezza complessiva di 437 centimetri.

Per chi è alla ricerca della massima esclusività Opel mette a disposizione anche i fanali IntelliLux Led, ma la nuova Opel Astra pensa anche alla sicurezza, portando al debutto il nuovo sistema Opel OnStar. Questo nuovo servizio creato da Opel permetterà ai clienti di controllare da remoto la propria vettura tramite un'applicazione, potendo aprire e chiudere le portiere, inviare una destinazione al navigatore, controllare lo stato del veicolo e far suonare il clacson o accendere le luci direttamente dal proprio smartphone. Tutte queste funzionalità possono essere operate anche da un addetto raggiungibile telefonicamente semplicemente premendo il tasto OnStar integrato nella plafoniera anteriore: oltre a questo si potrà far analizzare la propria vettura con un sistema diagnostico, ricevere degli indirizzi per la navigazione o chiamare soccorsi. Il sistema include anche una funzione di chiamata automatica dei soccorsi nel caso l'auto subisca un incidente che faccia entrare in funzione gli airbag.

Tutto questo si integra con l'impianto di infotainment IntelliLink di ultima generazione con HotSpot WiFi 4G LTE, Android Auto ed Apple Car Play. Non mancano nemmno alcuni sistemi di sicurezza come la frenata autonoma in caso di possibile incidente, il lane keeping o il cruise control adattivo. I tecnici del fulmine hanno però pensato anche alla tecnica, dotando l'Opel Astra 2015 di una nuova piattaforma costruttiva che, in alcune versioni, permette di risparmiare fino a 200 chilogrammi di peso rispetto al modello uscente. Vista la nuova leggerezza Opel ha potuto così puntare sul downsizing, facendo debuttare nella gamma Astra il primo tre cilindri turbo, un 1.0 EcoTec da 105 cavalli. Oltre al mille saranno presenti in gamma anche un 1.4 da 125 o 150 cavalli ma anche alcune unità a gasolio come il 1.6 CDTi da 95, 110 o 136 cavalli. Proprio il quattro cilindri a gasolio da 110 cavalli è il più efficiente della gamma grazie ad un consumo medio dichiarato pari a 3.4 litri ogni 100 chilometri.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: