Benzina meno cara con un gruppo d'acquisto

Per iscriversi c'è tempo fino al 7 luglio e si potrà accettare o rifiutare l'intesa raggiunta con le compagnie petrolifere.

Pagamenoilpieno

Secondo i dati di Altroconsumo una famiglia media italiana spende in media 1550 euro in carburante per la propria auto, ma ne potrebbe risparmiare circa il 10% grazie ad uno stile di guida accorto e scegliendo di fare rifornimento presso i benzinai più convenienti.

Un'ulteriore risparmio, secondo l'associazione dei consumatori, si potrebbe ottenere aderendo gratuitamente alla campagna "Abbassa la benzina", creando un gruppo di acquisto, in forza del quale Altroconsumo potrà trattare degli sconti con le varie compagnie. La logica è semplice: più persone aderiranno, più sarà possibile spuntare sconti maggiormente consistenti nella trattativa.

form di adesione coi dati

Anche noi di Autoblog.it, a cui la faccenda del prezzo dei carburanti sta comprensibilmente molto a cuore, abbiamo aderito. Altroconsumo, per calibrare meglio le offerte, ci chiede anche alcuni dati come il tipo di carburante che usiamo, dove abitiamo e i chilometri che percorriamo mediamente in un anno. Possono iscriversi tutti coloro che non hanno una partita IVA e c'è tempo fino al 7 luglio e sempre a luglio, ad accordo raggiunto, verrà comunicato ai partecipanti la convenzione raggiunta, i quali saranno liberi di accettarla o meno, senza impegno.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO