Tesla: lo stipendio di Musk è di 35.360 dollari

Non altrettanto "malpagati" sono i collaboratori del manager: il responsabile della parte finanza ha incassato 338.000 dollari e si è visto ricompensare con un bonus da ulteriori 3,8 milioni.

Lo stipendio di Elon Musk

I grandi manager del settore automobilistico guadagnano molto spesso cifre da favola. Alcuni di loro incassano decine di milioni l’anno e vengono ricompensati con ricchi bonus, legati a particolari risultati in termini di vendite o profitto. Sergio Marchionne, ad esempio, potrebbe aver ricevuto a fine 2014 un compenso vicino ai 31 milioni di euro, mentre la numero uno di General Motors dovrebbe aver ricevuto un totale di 16,2 milioni di dollari.

Una eccezione è rappresentata da Elon Musk, amministratore delegato di Tesla Motors, il cui stipendio annuo è calcolato in relazione all’importo minimo previsto dalla legge californiana: la CNN rivela che il manager sudafricano ha percepito nel 2015 un compenso di 35,360 dollari. Musk ha deciso tuttavia di non incassare tale cifra, rispettando così un’imposizione a cui non ha mai trasgredito. Il commercialista del 43enne non è comunque rimasto senza lavoro.

Musk possiede infatti 35.3 milioni di azioni della sola Tesla, che potrebbero fruttagli una cifra superiore a 7,8 miliardi di dollari; tre anni fa, inoltre, ha esercitato il diritto nei confronti di alcune stock option ed ha messo in banca 78 milioni di dollari. Gli ottimi risultati commerciali di Tesla avranno certamente rallegrato i responsabili delle divisioni finanza e tecnologia, ricompensati con bonus da 3,8 e 17,1 milioni di dollari.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO