Carburanti: benzina e diesel diminuiscono di poco

17 settembre 2012: prezzo di benzina e gasolio in calo, ma c'è poco da rallegrarsi. Eni ha abbassato il prezzo di 2,5 centesimi al litro mentre il gasolio è calato di ben (!) 0,5 centesimi al litro. Discorso simile per Esso che ha abbassato il prezzo di 1,5 centesimi sulla benzina, Q8 con un centesimo in meno sia su benzina sia su gasolio e Shell con centesimo in meno sulla benzina.

Prezzi dei carburanti

Aria cupa non solo per gli automobilisti ma anche per le compagnie petrolifere, che nel 2012 avrebbero incassato l'1,2% in meno rispetto allo scorso anno. Se la ride solo il fisco, che nonostante il calo dei consumi ha aumentato nel 2012 il gettito di 3,6 miliardi di euro, con un aumento del 17,4% rispetto allo scorso anno.

Chi vuole provare a risparmiare può dare un occhio ai nostri consigli su distributori no logo e comunali.


3 settembre 2012: ecco il brusco risveglio settembrino per i prezzi dei carburanti. Gli sconti week-end sono finiti e se non ne avete approfittato ieri, be', oggi tutto è stabile. Sì, stabile sui prezzi massimi, però. I picchi non si schiodano dalle cifre assurde di 2,019 euro/litro e 1,853 euro/litro.

Nel dettaglio, come riporta quotidianoenergia.it, abbiamo le medie a 1,931 e 1,815.
La verde, nel servito, vede i no-logo a 1,824, Esso a 1,924; TotalErg e IP a 1,931.

Il diesel passa dall'1,703 dei no logo all'1,808 di Tamoil per arrivare a 1,815 di Total Erg e Q8.

1 settembre 2012: arrivano i dati dell'inflazione di agosto. E indovinate un po'? Già. E' la benzina che tira la volata all'aumento del costo della spesa media per gli italiani. Il meccanismo, lo spiega bene Confcommercio al Sole 24 ore.

«Come già avvenuto nei mesi precedenti il ritorno delle tensioni sui prezzi delle materie prime energetiche si é prontamente trasferito al consumo. A questo si sono aggiunti anche gli effetti dei continui aumenti delle accise sui carburanti, e dell'Iva, che incidono ormai per oltre il 50% sul prezzo finale di benzina e gasolio. E questo determina incrementi dei prezzi sia nei servizi più prossimi alla filiera – trasporti aerei, marittimi e pacchetti vacanze – che nei costi di gestione delle imprese».

La benzina oggi ha un costo medio di 1,915 euro al litro.
Il gasolio di 1,781 (fonte Youpetrol)

31 agosto 2012: il diesel tocca il suo record a sud: 1,853 euro per litro. La benzina continua a rimanere sui suoi massimi (2,019 il prezzo più alto registrato) e il dramma è che l'Eni sta per chiudere la sua iniziativa di sconto per i self service. Quindi, finiranno i ribassi anche lì.

Sul "servito", tutto stabile, medie dei prezzi: 1,930 euro al litro per la benzina, 1,814 per il diesel e 0,791 per il Gpl. Ma cosa accadrà, alla fine della prossima settimana?

30 agosto 2012: se ieri si sperava che i prezzi potessero continuare a scendere, oggi nuova doccia fredda per i consumatori. Il rimbalzo delle quotazioni dei carburanti sui mercati internazionali fa sì che i picchi siano fermi sui massimi storici e che le medie si mantengano stabili.

Il Check Prezzi di quotidianoenergia.it fornisce, come al solito, i dati. La Benzina oscilla fra gli 1,826 euro al litro dei no logo, gli 1,920 di Esso e Shell e gli 1,929 di ToitalErg e IP. Il diesel va dagli 1,701 euro/litro dei no logo agli 1,804 di Esso agli 1,812 di IP e Total Erg. Il Gpl oscilla fra 0,769 euro/litro dei no logo, 0,770 della Esso (competitiva su tutti e tre i tipi di carburante) e gli 0,791 di TotalErg e Q8.

Tutti i prezzi dei carburanti ad agosto 2012

Foto | © TM News

  • shares
  • +1
  • Mail
132 commenti Aggiorna
Ordina: