Tesla Model S: l'autonomia ora non dà più ansia

La paura di rimanere a secco verrà sconfitta grazie a due nuove applicazioni, che tengono in considerazione l'autonomia del veicolo.

tesla_model_s_2015

Due applicazioni consentiranno ai proprietari della Tesla Model S di eliminare quella che Elon Musk ha definito la range anxiety, ovvero la paura di rimanere senza carica quando ci si trova lontani da una fonte di energia. Le app saranno disponibili in parallelo con l'aggiornamento software 6.2.

Il Trip Planner lavora con il supporto del navigatore satellitare ed inserisce nel tragitto eventuali fermate presso un Supercharger, in tal maniera tale da consentire rabbocchi di energia. Una specifica app per smartphone avvisa il conducente quando la ricarica è ultimata. Il Range Assurance, d'altra parte, segnala quando la vettura si allontana eccessivamente da una sorgente di energia (i Supercharger, ma anche colonnine pubbliche) e fornisce al conducente una lista di stazioni raggiungibili.

Chi guida può scegliere la destinazione più vicina ed attivare in questo caso la navigazione turn-by-turn. La versione software 6.2 introduce anche nuove funzioni in materia di sicurezza: sono la frenata d'emergenza, l'avviso contro i punti ciechi e la modalità Valet, che inserisce una protezione quando l'auto viene affidata per esempio ad un parcheggiatori. La velocità massima della Model ad P85D aumenta infine a 250 km/h.

Elon Musk: da giovedì addio all'ansia per l'autonomia delle elettriche

elon_musk_2015

Elon Musk annuncerà giovedì mattina una modifica software destinata alle Tesla Model S, fondamentale per migliorare l’autonomia ed eliminare di conseguenza i problemi legati alle percorrenze effettive di un’automobile elettrica. Il manager interverrà alle 9 ore locale, le 18 in Italia.

La novità è stata annunciata tramite un messaggio su Twitter. Al momento non vi sono indiscrezioni sull’argomento della conferenza stampa, ma l’intervento testimonia la bravura dell’azienda californiana nel tenere sempre aggiornate le sue vetture: nemmeno 30 giorni fa è stata illustrata la nuova release software per la Roadster, che ottimizza il funzionamento degli accumulatori e garantisce un’autonomia reale superiore a 550 chilometri.

Tesla ha parlato di un +40/50% rispetto ai numeri della versione pre-aggiornamento. La Model S vanta già oggi un’autonomia massima di 500 chilometri (con pacco batterie da 85 kWh). Un aumento percentuale del 40/50 le consentirebbe di viaggiare per oltre 700 chilometri, autonomia non troppo lontana da quanto offrono le automobili tradizionali.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO