Mercedes CLA Shooting Brake AMG: la prova su strada

Mercedes CLA Shooting Brake, station wagon / coupè. Stesse dimensioni della berlina, ma più stile e abitabilità. I prezzi e la prova su strada.

Mercedes CLA Shooting Brake, il test

Mercedes CLA Shooting Brake; il poker è servito. Quinta declinazione, della piattaforma MFA condivisa con Classe A, B, GLA e naturalmente CLA, la Shooting Brake è la variante station della berlina 3 volumi CLA. Design, eleganza e sportività sono le stesse della sedan, ma la Shooting Brake aggiunge funzionalità, con più spazio per i passeggeri posteriori e un vano di carico che va dai 500 ai 1.354 litri. Il tutto con una linea originale e sportiva, quasi una coupé familiare, trasposizione in piccolo della CLS Shooting Brake. Stesso pianale e stessi interni della CLA standard, ma con un supplemento di circa 600 Euro per la “coda lunga”.

Invariate anche le motorizzazioni, tutte sovralimentate, con 2 diesel e 3 benzina. Già disponibile in concessionaria, i prezzi al lancio vanno dai 31.400 della 180 turbo benzina, ai 34.900 Euro della 200 CDI da 136 CV, che rappresenta il 60% del venduto, ai 58.000 della A45 AMG. Non manca la 4 Matic a trazione integrale, al momento solo su CLA 250 ma ne arriveranno altre più in là, mentre per l’entry level 180 CDI, c’è da aspettare fino a settembre. Abbiamo fatto un breve giro con la 220 CDI e poi ci siamo catapultati sulla CLA 45 AMG 4Matic, ecco la prova.

CLA Shooting Brake AMG: com’è


Mercedes CLA Shooting Brake, il test

Oltre un milione di “compact car” vendute in 3 anni e mezzo, la dicono lunga sull’appeal delle medie Mercedes, capaci col nuovo corso stilistico di andare a rubare clienti alla concorrenza; tanti, provenienti da BMW, non si sono posti il minimo dubbio di abbandonare la trazione posteriore per mettersi al volante di una “semplice” trazione anteriore.
Me vediamo com’è la Shooting Brake. Non sono mai stato un amante delle station wagon, pratiche ma spesso pesanti con un design votato più alla praticità che allo stile. La CLA Shooting Brake però è un’altra storia. Lo stile “CLS” è sportivo e moderno, tutt’altro che noioso e banale. Può non piacere, ma non si può dire che manchi di personalità. Una familiare/coupé, slanciata, dinamica e fuori dagli schemi; per molti aspetti, secondo il mio parere, più interessante della berlina.

Le dimensioni esterne sono praticamente le stesse; 4 metri e 69 di lunghezza, 1 e 41 l’altezza e 1 metro e 77 la larghezza. Ciò che cambia invece è lo spazio a bordo e il vano bagagli. Non c’è più il tetto spiovente della CLA e sulla Shooting Brake si sta comodi anche dietro, grazie a 4 centimetri in più in altezza. Cambia la coda, ma rimane una visibilità posteriore limitata; in manovra meglio affidarsi ai sensori! Il bagagliaio cresce di 25 litri in configurazione standard, ha una forma regolare ma ha una soglia di carico un po’ alta. In termini di efficienza la Shooting Brake è ingrassata di soli 30 kg e ha mantenuto un coefficiente di penetrazione eccellente con un CX che va dai 0,22 record della BluEfficiency ai 0,26 della normale.


Mercedes CLA Shooting Brake, il test


CLA Shooting Brake AMG: come va


Mercedes CLA Shooting Brake, il test

Dopo un giretto a spasso tra i grattacieli di Francoforte a bordo della bestseller 200 CDI è la volta della supersportiva A45 AMG. Su questa, l’allestimento è ultra full optional e possiamo provare oltre al piacere dei 360 Cv e 450 Nm anche la massima dotazione tecnica della Shooting Brake. L’accoglienza a bordo è garantita da interni in pelle con finiture e cuciture rosse e il classico pacchetto AMG con sedili sportivi, pedaliera in alluminio e sterzo a tre razze pelle/alcantara, sensazionale da impugnare. Per l’occasione la plancia, comune con la berlina, è impreziosita da rivestimenti in carbonio.

Al minimo, il quattrocilindri 2.0 turbo da 181 Cv/l è più silenzioso del corrispettivo 2.1 turbodiesel. Usciamo da Francoforte in modalità Drive con un filo di gas, lasciando al sette marce doppia frizione DCT il compito di coccolarci con cambiate fluide e senza il minimo strappo. L’assetto si rivela subito ben più rigido della versione a gasolio, anche perché la AMG adotta pneumatici nel nostro caso invernali 235/45 R18, ma tutto sommato accettabile anche in città. Lo sterzo ha una consistenza esemplare, gradevolmente consistente a bassa velocità e più tosto quando si comincia a spingere.

Mercedes CLA Shooting Brake, il test

Ci mettiamo poco a scoprire l’anima più cattiva della AMG, giusto il tempo di prendere l’autobahn e aspettare che il tratto diventi senza limiti. Passiamo immediatamente in modalità sport e risvegliamo gli istinti più beceri del quattrocilindri turbo. Terza, quarta, quinta e sesta tirando fino al limitatore poco dopo i 6.500 giri. La Shooting Brake si trasforma in una wagon da corsa con un sound e una spinta emozionanti. C’è un po’ di traffico, ma i 250 km/h si raggiungono rapidamente, poi c’è sempre l’impianto frenante con dischi giganti forati e baffati ad assicurare una decelerazione sempre puntuale.

Mercedes CLA Shooting Brake, il test

Percepire i 30 kg in più in questi lanci autostradali è impossibile. E anche nello zerocento la trazione integrale 4Matic fa miracoli, concedendo alla station lo scatto di 4,7 secondi e un allungo di 250 km/h stemperato solo dall’elettronica. Prestazioni da vera AMG, ma alla portata di tutti grazie alla trazione integrale e ai sistemi di assistenza alla guida.

Mercedes CLA Shooting Brake, il test

LA Shooting Brake oltre all’Attention assist e il Collision Prevention Assist Plus, è dotata anche dell’Adaptive Brake e del Distronic Plus che permette di mantenere la corretta distanza di sicurezza dal veicolo che ci precede, un pacchetto che dovrebbe contribuire a ridurre gli incidenti anche del 30%.

Abbondonata l’autobahn dove oltre al sound, vista la generosa gommatura invernale per giunta, abbiamo viaggiato insieme a un discreto rumore di rotolamento dei pneumatici ci dirigiamo sulle statali per sentire la dinamica.

L’assetto piatto non lascia spazio a rollio e lo sterzo diretto invita a spingere. La trazione integrale 4Matic con ripartizione fino al 50% al posteriore aiuta a scaricare a terra i 450 Nm di coppia, anche se, come nel nostro caso il fondo è freddo e umido. Forzando ancora si percepisce un po’ il peso della coda, che induce un progressivo e rassicurante sottosterzo. La Shooting Brake AMG tra le curve è però tutt’altro che lenta e noiosa.


Mercedes CLA Shooting Brake, il test


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 32 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO