La Buick Avenir indica il nuovo corso stilistico

La berlina ospita quattro passeggeri e parla il linguaggio stilistico che l'azienda statunitense tradurrà sui modelli di prossima generazione. Monta un V6 e prevede la trazione integrale.

La Cascada non è l’unica novità a cui il marchio Buick toglie i veli durante il salone di Detroit (12-25 gennaio). In Michigan è presente anche la berlina Avenir, vettura di matrice piuttosto classica ed utilizzata per mostrare quale direzione seguiranno i nuovi modelli in termini di stile. Avenir, non a caso, è la parola francese con cui si esprime il termine futuro. E’ lunga 5.195 mm, larga 1.931 mm ed appartiene alla categoria delle berline due volumi e mezzo. Poggia su cerchi in lega ampi 21 pollici ed il suo abitacolo è configurato per ospitare quattro passeggeri, su altrettante poltrone.

Gli stilisti del marchio hanno curato in particolare la scelta dei materiali, realizzando un abitacolo di qualità elevatissima ed ispirato al movimento delle onde: i sedili e parte della plancia sono rivestiti in pelle, alcune finiture sono in bamboo e sui tappetini è prevista una trama in seta. La vernice esterna è denominata Crystalline. La Buick Avenir introduce poi un nuovo sistema d’intrattenimento, che restituisce funzionalità al momento inedite ed attinenti l’ambito della domotica: il conducente può ad esempio collegarsi alle telecamere di casa, accendere le luci esterne o chiudere la porta del garage. Il sistema riconosce inoltre le preferenze del conducente e configura l'abitacolo in modo da rispecchiarle.

L’IntelliLink prevede qui uno schermo a colori da 12 pollici, nell’abitacolo è collocata una piastra per la ricarica induttiva dei dispositivi mobili ed un modulo 4G mette a disposizione la connessione internet, mentre l’impianto di climatizzazione pulisce l’aria che penetra nell’abitacolo. Buick non ha fornito troppi dettagli nel merito delle specifiche tecniche. La nota stampa mette in evidenza solo il benzina V6 ad iniezione diretta, il cambio automatico a 9 rapporti e la trazione integrale (con due frizioni), mentre i fanali sono del tipo full-LED e la taratura delle sospensioni può essere regolata direttamente dal conducente. Il motore integra la tecnologia per disattivare parte dei cilindri a velocità costante.




Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO