Galpin Rocket: l'elaborazione su base Mustang GT è disegnata da Henrik Fisker

Il designer danese aiuta la Galpin Motors a realizzare un kit carrozzeria per la Ford Mustang GT. Il V8 sale a 735 CV.

Galpin Rocket

Vi ricorderete del marchio Galpin per la sua interpretazione di una moderna Ford GT 40, potentissima e realizzata in serie limitata. Fu un progetto eccessivo, per certi versi straordinario, destinato tuttavia ad un pubblico ben differente rispetto a quello cui viene oggi dedicata la Rocket, elaborazione su base Ford Mustang GT realizzata con il supporto di Henrik Fisker.

Il designer danese – padre non solo della Fisker Karma, ma anche delle Aston Martin DB9 e BMW Z8 – ha immaginato un pacchetto stilistico certamente d’impatto, il cui elemento principale è la griglia anteriore: questa ha forma esagonale e richiama lo stile di alcune fra le muscle car degli anni ’60 e ’70, fra cui ad esempio la Shelby GT500 del 1968. L’intero corpo vettura è in fibra di carbonio e scava un solco profondissimo rispetto alla Mustang di serie. Tutti i suoi componenti enfatizzano l’aggressività della vettura: il cofano motore dimentica la pulizia di quello originale, al posteriore viene integrato uno spoilerino ed i nuovi sfoghi dell’aria regalano un nuovo aspetto tanto al frontale quanto alla fiancata.

I cerchi in lega misurano 21 pollici e nascondono un impianto frenante Brembo, della linea Grand Turismo e con dischi ampi ben 15 pollici. Sotto il cofano è montato un V8 sovralimentato da 735 CV, che lavora insieme ad una trasmissione manuale a 6 rapporti. La Galpin Rocket sarà disponibile da inizio 2015 e costerà grossomodo 100.000 dollari (80.000 euro) in più della Mustang GT utilizzata come base di partenza. Non è stato fissato un numero massimo di esemplari previsti. Ha debuttato il occasione del salone di Los Angeles.



Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO