Volkswagen Golf SportWagen HyMotion

Volkswagen segue l’esempio di Audi e lancia un prototipo a trazione elettrica, alimentato da un modulo fuel cell. E’ la Golf Sportwagen HyMotion.

Anche Volkswagen fornisce una sua interpretazione sul tema dell’auto ad idrogeno e partecipa al salone di Los Angeles con la Golf SportWagen HyMotion concept, vettura alimentata da una pila a combustibile e la cui disponibilità sul mercato resta ovviamente subordinata alla disponibilità di infrastrutture dedicate. A livello stilistico l’auto non prevede differenze rispetto alla Golf Variant in commercio. Gli uomini del centro Volkswagen Group Research sono intervenuti a livello tecnico, sviluppando una piattaforma a zero emissioni capace di abbinare prestazioni soddisfacenti (0-100 km/h in 10 secondi) ad un’autonomia che non rappresenta fonte di preoccupazione (500 chilometri).

La piattaforma consta della batteria fuel cell, di un motore (136 CV) e di quattro serbatoi, posizionati sotto il vano carico e rivestiti con materiali compositi. E’ poi prevista una batteria agli ioni di litio, mutuata dalla Volkswagen e-Golf, che fornisce supporto in determinate condizioni di marcia: il suo contributo è evidente quando si chiede maggior prestanza in accelerazione oppure dopo aver messo in moto la vettura. La batteria lavora di concerto con il sistema per il recupero dell’energia in frenata. Un pieno di idrogeno richiede appena 3 minuti.

Volkswagen sta collaudando gli organi meccanici della Golf SportWagen HyMotion sotto le vesti di alcune Passat marcianti in California, ma il suo debutto è comunque lontanissimo: nel comunicato stampa viene precisato che vetture di questo tipo non hanno bisogno solo delle opportune infrastrutture per il rifornimento, ma che l’idrogeno dev’essere ottenuto al termine di un processo sostenibile. Non vengono fornite date.

  • shares
  • +1
  • Mail