Cos'è e come funziona FlightCar, per guadagnare lasciando l'auto parcheggiata

L'applicazione si rivolge ai viaggiatori in entrata ed uscita da un aeroporto: i primi noleggiano l'auto che i secondi mettono a disposizione, ricevendo in cambio una somma di denaro.

Da qualche settimana FlightCar è disponibile in sei nuovi aeroporti. Si trovano tutti negli Stati Uniti, ma il servizio è talmente brillante e ben organizzato che non dubitiamo del suo successo (anche in Europa). In cosa consiste? Le agenzie di FlightCar si trovano esclusivamente vicino agli aeroporti e permettono ai viaggiatori in uscita di affittare la propria auto ai viaggiatori in entrata. In questo modo un viaggio di cinque giorni può restituire ai primi fino a 130 dollari: sul sito dell’azienda leggiamo che 100 dollari (81 euro) corrispondono alle mancate spese di parcheggio, mentre i restanti 30 dollari (24 euro) sono effettivamente guadagnati.

Il meccanismo è spiegato nel video in apertura. Il proprietario dell’automobile deve connettersi al sito, precisare i giorni durante i quali sarà in viaggio e recarsi all’interno di uno fra i parcheggi adibiti. Da questo momento in poi sarà aiutato dallo staff: una persona prende in consegna la vettura, un’altra lo accompagna in aeroporto ed una terza affiderà la sua automobile ad un altro utente, che non sarà quindi obbligato a recarsi presso una società di noleggio. Le tariffe sono ovviamente più vantaggiose rispetto ai canali tradizionali: il noleggio giornaliero costa 39 dollari e il costo per cinque giorni ammonta a 95 dollari.

Nel prezzo sono incluse 1.000 miglia (1.600 chilometri) al giorno, limite oltre il quale si devono corrispondere 45 centesimi di dollaro (0.36 euro) al chilometro. Il proprietario della vettura riceve dai 5 ai 20 centesimi (da 0.04 a 0.16 euro) fino alle 75 miglia percorse (120 chilometri), oppure 40 centesimi di dollaro (0.30 euro) al miglio per ciascun miglio oltre i 75. FlightCar mette a disposizione una copertura assicurativa (con massimale pari ad 1 milione di dollari), provvede a fornire una vettura sostitutiva qualora l’auto non sia funzionante e non notifica in alcun modo le spese di parcheggio, nemmeno qualora la vettura non sia stata noleggiata da alcun utente. Ad oggi il servizio può essere richiesto solo da chi vola su Boston, Dallas, Los Angeles, Philadelphia, San Francisco, Seattle e Washington. Le auto non devono essere più vecchie di 13 anni e non devono aver percorso più di 150.000 miglia. A noleggio concluso verranno lavate integralmente.

  • shares
  • +1
  • Mail