La Mercedes GL sfida un fucile AK-47

L'amministratore delegato della Texas Armoring Corporation dimostra l'efficacia dei prodotti che la sua azienda realizza: sale all'interno di una Mercedes GL e viene crivellato di colpi. Sopravviverà, tranquilli.

Texas Armoring Corporation è una fra le società leader nel settore della blindatura per veicoli a quattro ruote. I suoi tecnici permettono a qualsiasi vettura di superare indenne anche i più violenti scontri a fuoco, disegnando armature per vetture sportive, berline, SUV, furgoni per il trasporto di valori o mezzi d’assalto. Le sue tecnologie sono talmente efficaci che il presidente ed amministratore delegato della società ha voluto collaudarle in prima persona: Trent Kimball si è seduto al posto guida di una Mercedes GL ed ha aspettato paziente che un suo dipendente scaricasse sul parabrezza alcuni colpi di un AK-47.

Curiosando nel sito dell’azienda abbiamo scoperto alcuni dati decisamente interessanti (e preoccupanti). Ad esempio la quasi totalità degli attacchi terroristici viene compiuta mentre l’obiettivo guida la propria automobile. Ogni anno si registrano nel modo dai 40.000 ai 60.000 sequestri di persona, ed il 70% si conclude dietro il pagamento di un riscatto. Phoenix (Arizona) è la città degli Stati Uniti in cui si registrano più rapimenti, seconda nel mondo dietro alla sola Città del Messico.

Texas Armoring Corporation cita questi dati e sottolinea l’importanza di guidare un mezzo progettato per resistere alla furia di qualsiasi malvivente, che sia armato di una semplice 38 Special o di un fucile d’ampio calibro. L’azienda texana offre quattro livelli di blindatura: la T4 protegge da una 38 Special fino ad un 12 Gauge Shotgun; la T6 ripara da quasi tutti i tipi di fucile (Mosin-Nagant compreso); la T7 rimbalza i colpi di un fucile 30-06 Springfield e la T8 salva dai colpi sparati da un fucile .308 Winchester, i cui proiettili hanno calibro 7.82 millimetri.

  • shares
  • +1
  • Mail