Dacon 828 è l'utilitaria ispirata alla Porsche 928

Nel 1976 il governo brasiliano impedì la vendita sul mercato locale delle automobili di importazione. La brasiliana Dacon aggirò il divieto e sviluppò un'auto ispirata alla Porsche 928.

dacon_828

L’automobile che vedete nell’immagine in apertura non è stata realizzata da un appassionato a cui mancavano i liquidi necessari per acquistare una Porsche 928. Non si tratta insomma di una replica costruita nel garage di casa, vetture che molto spesso (sempre?) forniscono risultati ben lontani dalle aspettative. Si tratta in realtà di un’automobile realmente giunta sul mercato. E’ la Dacon 828, utilitaria lanciata nel 1982 dall’omonimo costruttore brasiliano dopo che il governo di Brasilia impedì che l’importazione sul mercato locale delle vetture straniere (1976).

Prima del blocco Dacon svolgeva il ruolo di importatore, mentre dopo colse l’opportunità e divenne concessionario. La 828 è lunga appena 2.5 metri, ma un corpo vettura decisamente largo (1.60 metri) permette di ospitare 3 passeggeri. Autore dello stile esterno fu Ansio Campos, già padre della Puma, che si ispirò ovviamente alla 928 e di questa utilizzò i fanali posteriori. Utilizza un motore boxer da 1.6 litri (65 CV), di provenienza Volkswagen, abbinato ad una trasmissione manuale a 4 rapporti e per cui veniva dichiarata una velocità massima pari a 142 km/h.

Le prestazioni aumentavano leggermente scegliendo l’unità a doppia alimentazione benzina/alcol, ma il guadagno in termini di cavalli era limitato a sole 3 unità. La Dacon 828 fu venduta in appena 47 esemplari fra il 1983 ed il 1994. Le prime quattro vetture poggiavano su pneumatici ampi 10 pollici, mentre in seguito furono scelte coperture da 13 pollici. Il nome 828 deriva dall’anno in cui fu lanciata (1982) e dal fatto che rappresentava l’ottavo progetto del marchio.

(Abbiamo modificato il post inserendo la fotografia corretta)

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: