ESP: finalmente obbligatorio sulle auto di nuova immatricolazione

Dal 1° novembre automobili e veicoli commerciali leggeri di nuova immatricolazione devono esserne provvisti per legge.

Con l’inizio del mese di Novembre l'ESP, acronimo di Electronic Stability Program (Controllo Elettronico di Stabilità), diventa obbligatorio su tutte le autovetture e su tutti i veicoli commerciali leggeri (fino a 3,5 tonnellate di massa totale) di nuova immatricolazione. Il merito è di una normativa europea che impone ai costruttori di installare di serie il prezioso dispositivo: quest’ultimo, come sapete, interviene autonomamente su freni e motore per prevenire e correggere pericolose sbandate, come i classici fenomeni di sottosterzo e sovrasterzo, che possono sopraggiungere su strada con fondo a bassa aderenza o se si esagera con l’acceleratore.

Gli esperti del settore ritengono che l'ESP sia il più importante dispositivo di sicurezza, dopo le cinture di ritenzione, presente sulle moderne automobili: introdotto su Mercedes Classe S nel 1995, questo sistema elettronico, prodotto in oltre 100 milioni di unità, avrebbe permesso fino ad oggi di evitare 190.000 incidenti e di salvare circa 6.000 vite umane. Va da sé che la sua importanza ai fini della sicurezza di marcia sia maggiore anche a quella degli airbag. Secondo le stime della tedesca Bosch (primo produttore mondiale del sistema), nel 2014 l'84% dei veicoli di nuova immatricolazione venduti nel Vecchio Continente potranno contare su questo dispositivo di sicurezza, contro il 59% della media mondiale; anche se una regolamentazione analoga a quella europea entrerà in vigore nei prossimi anni in Giappone, Corea, Russia e Turchia.

Nel corso degli anni l’ESP è diventato più efficiente nel funzionamento e meno costoso da produrre. Passi avanti importanti sono stati fatti anche sotto il profilo delle funzionalità aggiuntive, della compattezza e della leggerezza della centralina dedicata: basti pensare che la prima versione del dispositivo pesava 4,3 kg mentre l'attuale, la nona generazione, pesa appena 1,6 kg.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: