Volvo XC90: la prima serie va fuori produzione

Volvo dà l'addio alla XC90 di prima generazione. Con questo post ne ripercorriamo la genesi, dal momento in cui Hans Wikman diede il via libera alla produzione.

Va in pensione la Volvo XC90

Termina quest’oggi la produzione della Volvo XC90, modello lanciato ad inizio 2002 e venduto in oltre 636.000 esemplari. Sarà rimpiazzata da una vettura ancor più tecnologica e raffinata, attesa ad inizio 2015, che poterà all’esordio una nuova piattaforma costruttiva, motori dall’elevata potenza specifica ed inediti dispositivi di aiuto ed assistenza alla guida. La XC90 di prima generazione fu esposta il 7 gennaio 2002, in occasione del Detroit Motor Show. Traeva ispirazione del prototipo Adventure Concept Car (ACC), vettura dall’impostazione cab forward e disegnata rispettando il motivo stilistico introdotto poco tempo prima dalla S60.

Leggi anche: maggiori informazioni sulla XC90 di seconda generazione

La produzione venne autorizzata dall’allora project director Hans Wikman, che pensò ad un SUV di taglia non troppo generosa, a 7 posti e realizzato sulla medesima piattaforma della S80. Fu in questo momento che ebbe origine il progetto 28 (P28). I vertici affidarono a tre team il compito di disegnare la carrozzeria: due squadre erano californiane ed una svedese (di Goteborg), mentre un quarto team avrebbe lavorato per immaginare quelle soluzioni che potessero anche soddisfare le richieste delle donne statunitensi. In questa squadra c’era anche Maud Adams, attrice svedese nota anche per aver partecipato al film Agente 007 - L'uomo dalla pistola d'oro.

Il 4 maggio 1999 venne scelta la proposta di Doug Frasher, designer del Volvo's Concept & Monitoring Center (California), che vide premiata la maquette durante una torrida giornata: al centro prove di Phoenix, con una temperatura di 41°, Hans Wikman scelse l’automobile che tanto successo ha generato. La Volvo XC90 era equipaggiata con numerosi sistemi di sicurezza, molti dei quali all’avanguardia: citiamo ad esempio gli airbag laterali per tutte e tre le file, i pretensionatori per tutti i sette sedili, il sistema RSC (Roll Stability Control) ed un cuscino regolabile per meglio sistemare i bambini sui sedili della seconda fila.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: