E' scomparso Massimo Vignelli, l'italiano che modificò il logo Ford

Una lunga malattina ha purtroppo sconfitto Massimo Vignelli, l'artista milanese che disegnò la mappa della Subway di New York. Grazie al suo contributo venne anche ristilizzato il logo Ford.

2014_massimo_vignelli

Massimo Vignelli è scomparso ieri all’età di 83 anni. Il suo nome è ai più sconosciuto, ma l’artista milanese va considerato una vera e propria istituzione nel ramo del graphic design: ha infatti lavorato per alcune fra le maggiori e più prestigiose aziende a livello globale, fra cui American Airlines, Benetton, Gilette ed IBM. Vignelli mise poi a disposizione il proprio talento anche per aziende del settore automobilistico, Ford compresa. Per l’Ovale Blu realizzò un progetto legato all'identità visiva e partecipò al restyling del logo. Questo il suo pensiero.

Quando abbiamo disegnato il logo per Ford, abbiamo deciso di mantenerne l’originale forma ovale, perché era parte della nostra cultura collettiva

E’ il 1976. Vignelli ed i collaboratori danno origine ad un logo più elaborato rispetto al marchio precedente. Disegnano quindi un doppio profilo di colore grigio e cambiano la tonalità del blu (più profonda), sfumando poi il colore per attribuire una sensazione di profondità. Queste soluzioni avrebbero poi ispirato gli autori del logo tutt’ora in uso, che si limitarono ad un’evoluzione davvero marginale. Vignelli disegnò poi la mappa delle metropolitane di Washington e New York. Nel 1989 stravolse poi l’impronta del TG2, lavorando anche sugli arredamenti interni e rendendo di colpo antiquata la figura del giornalista a mezzobusto. Le sue opere sono esposte anche presso i musei Metropolitan e MoMA di New York.

Per approfondire: video intervista a Vignelli su Designerblog.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail