Subaru: presto una nuova piattaforma modulare e l'ibrido

Nel futuro del costruttore nipponico anche una inedita famiglia di SUV

Subaru WRX STI: prime immagini del nuovo modello

Fuji Heavy Industries, colosso industriale proprietario, fra gli altri, del marchio Subaru, ha rivelato un nuovo business plan a medio termine denominato “Prominence 2020”. Nonostante tale strategia sia ancora poco definita per quanto concerne il futuro di Subaru, Automotive News riporta che la casa delle Pleiadi introdurrà presto una nuova architettura modulare adattabile alle necessità di molti modelli, dalla Impreza alla Outback.

Tale base costruttiva dovrebbe prendere il nome di "Subaru Global Platform" (SGP) e debuttare proprio sulla prossima generazione di Impreza. Ma nel futuro del costruttore giapponese ci sarà sempre più spazio anche per i SUV: per questo motivo Subaru è già al lavoro su una nuova sport-utility a 7 posti in grado di mandare in pensione la Tribeca. Nessun dettaglio su tempi e numeri di produzione: la vettura dovrebbe tuttavia essere assemblata negli Stati Uniti.

Con Prominence 2020 cresce anche l’impegno di Subaru per la riduzione di consumi ed emissioni inquinanti: la casa di Ōta renderà presto disponibile l’iniezione diretta di carburante per tutta la sua gamma di propulsori a benzina; una misura che farà il paio con la tecnologia di disattivazione dei cilindri, su cui Subaru è già all’opera. Last but non least la tecnica ibrida: presto anche nella gamma Subaru figureranno modelli ibridi plug-in che sfrutteranno le avanguardie derivate dalla partnership con Toyota.

TUTTE LE INFORMAZIONI SULLA SUBARU WRX STI

  • shares
  • +1
  • Mail