Kia Sportage GPL: prezzo, informazioni e prova

Un primo contatto con la Kia Sportage in versione rinnovata: cambiano la mascherina, i fanali posteriori ed il quadro strumenti. Arriva anche l'impianto GPL.

Kia Sportage GPL+

Il concetto di brand ambassador non si applica per forza a berline d’alta gamma o a vetture con motore d’elevata cubatura. Un ruolo d’ambasciatore può essere riservato anche ad un SUV medio, a lungo titolare di una missione particolarmente gravosa ed elettrizzante: diffondere il marchio Kia nel mondo. Così è successo in Italia, dove la Sportage è tutt’oggi considerata il modello di riferimento in termini di percezione e notorietà. Tale obiettivo è stato raggiunto per merito soprattutto della prima generazione, introdotta nel 1994 e modello che abituò gli italiani all’acronimo SUV: la Sportage fu il primo Sport Utility Vehicle a varcare le Alpi.

Sono trascorsi 20 anni e la vettura è giunta alla Phase 2 della terza generazione, sottoposta cioè ad un aggiornamento dalle ripercussioni davvero minime. Le matite del centro stile hanno accolto gli ultimi suggerimenti in materia di family feeling, ridisegnando la calandra (ora adotta il Tiger Nose), i cerchi in lega ed i gruppi ottici posteriori, ora caratterizzati da un motivo ad effetto tridimensionale. L’abitacolo prevede invece materiali di nuova fattura e morbidi al tocco, mentre il quadro strumenti accoglie due nuovi ‘cannoncini’. Debutta infine il nuovo impianto audio Infinity, messo a disposizione da Harman Kardon. La vera novità del facelift è rappresentata dalla variante bifuel benzina/GPL.

L’impianto porta la firma dello specialista BRC e si abbina al motore da 1.6 litri. Sviluppa 135 CV (a 6.780 giri/minuto) e 167 Nm (a 4.600 giri/minuto) e prevede l’iniezione diretta della benzina, soluzione tecnica da sempre invisa a chi deve realizzare un sistema a doppia alimentazione. I tecnici dell’azienda cuneese sono riusciti ad aggirare il problema. In che modo? Hanno sì rinnovato l’impianto di alimentazione, ma non sono intervenuti per modificare lo schema degli iniettori: il gas viene iniettato in camera di combustione, anziché nel collettore di aspirazione (soluzione adottata finora). Tale espediente garantisce un sensibile abbattimento dei livelli di particolato (inferiore di ben 50 volte) e di anidride carbonica (-10%). L’impianto consente poi l’accensione a GPL, mentre i consumi sono del 20% superiori rispetto a quando si viaggia solo a benzina: si ottiene così un valore medio di 11.4 km/l, peggiore rispetto ai 14.7 km/l dell’alimentazione a benzina.

Questi numeri sono comunque influenzabili dallo stile di guida: la Sportage GPL fornisce il meglio di se quando la lancetta del contagiri oltrepassa i 3.500 giri/minuto, soglia oltre la quale il 1.6 GDI acquista brio e muove l’auto con facilità. Sotto i 3.500 giri/minuto occorre rinunciare a qualsiasi velleità, specie in fase di ripresa ed in salita. La presenza della bombola posteriore (da 41 litri, sistemata nel pozzetto altrimenti riservato alla ruota di scorta) non influisce sulla dinamica di guida, anche per merito di una parte telaistica decisamente ben sviluppata: le sospensioni risultano morbide e garantiscono un ottimo filtraggio, ma il SUV coreano permette di affrontare le curve con una precisione decisamente inaspettata, senza eccessivi movimenti o dondolii.

L’assorbimento è ottimo anche quando sono montati i cerchi in lega da 17 pollici. Il commutatore si trova in prossimità della leva del cambio, sul tunnel; è piacevole da vedere ed ‘interagisce’ con l’indicatore della benzina, la cui lancetta scende pure quando si viaggia a gas: l’elettronica di bordo calcola i consumi ed aiuta il conducente a non staccare lo sguardo dalla strada per vedere quando GPL ha ancora a disposizione. La trasmissione manuale a 6 rapporti e la frizione assecondano il carattere della Kia Sportage, che predilige la marcia in souplesse anziché le sparate ad alta velocità.

Possiamo quindi dire che il primo contatto ha restituito sensazioni favorevoli, in attesa di un giudizio più particolareggiato dopo una prova a lungo raggio.

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: