MINI cinque porte: la foto spia è del nostro lettore

I due modelli sono all’apparenza diversissimi, ma poggiano in realtà sull'identica base meccanica: la BMW X1 di seconda generazione e la MINI a cinque porte condividono la nuova piattaforma modulare UKL.

5_doors_mini_spyshot

Il nostro lettore Andrea ha fotografato su strada a Bolzano un convoglio di vetture non ancora definitive. Sono due modelli all’apparenza diversissimi, ma in realtà sviluppati a partire dalla stessa base meccanica: la BMW X1 di seconda generazione e la MINI a cinque porte condividono la nuova piattaforma modulare UKL, a motore trasversale e trazione anteriore/integrale, destinata a tutte le future automobili di segmento A, B e C del gruppo tedesco.

LA BMW X1 ERA GIA' STATA FOTOGRAFATA SU STRADA

Una di queste sarà la nuova MINI cinque porte, più lunga rispetto alla tre porte e modello di raccordo finora non previsto: la berlina mette a disposizione centimetri e praticità anche per quegli automobilisti che non vogliono per forza orientarsi sulla MINI Clubman. Gli stilisti del marchio inglese lavoreranno per modificare l’andamento del montante posteriore, che sarà più inclinato e sfuggente. La nuova BMW X1 si rivela anch’essa più slanciata e longilinea della generazione odierna, per effetto di sbalzi sembrano più contenuti, del passo accorciato e del lunotto posteriore ancor più rastremato.

TUTTE LE INFORMAZIONI SULLA MINI 5 PORTE

Il crossover dovrebbe quindi esprimere un’ancor più marcata connotazione da falsa station wagon. L’utilizzo di una piattaforma a trazione anteriore dovrebbe inoltre aumentare la volumetria interna, a tutto vantaggio degli occupanti e della praticità d’uso. La MNI cinque porte dovrebbe esordire già entro fine 2014, mentre la BMW potrebbe arrivare ad inizio 2015.

  • shares
  • +1
  • Mail