SMS al volante: con iPhone non sarà più possibile

Tramite GPS e fotocamera, lo smartphone rileverà automaticamente se il proprietario è alla guida di un'auto

Researcher Miao Wang poses with an iPhon

Oltre che vietato dalla legge, con severe sanzioni per chi viene colto in flagrante, mandare SMS mentre si è al volante è molto pericoloso ed il rischio di causare incidenti cresce notevolmente. Il guidatore, infatti, non solo toglie le mani dal volante, ma soprattutto distoglie l’attenzione anche dalla strada per guardare il proprio telefonino e verificare se il messaggio composto è corretto, prima di inviarlo al destinatario. Tra poco, però, potrebbe non essere più possibile farlo, almeno per i possessori di un iPhone.

TUTTO SUI PRODOTTI APPLE

Secondo le indiscrezioni riportate da CarAdvice, Apple sta progettando un nuovo brevetto, per bloccare l’utilizzo di SMS, applicazioni o navigazione internet mentre il proprietario dello smartphone si trova alla guida. Una funzione già disponibile su alcuni telefoni Android, ma con attivazione da parte del conducente. In questo caso, invece, sarà direttamente il telefono a riconoscere se il proprietario è alla guida ed a bloccarsi automaticamente, senza possibilità di essere utilizzato in alcune sue funzioni, fino a quando il conducente non smetterà di essere al volante.

Come sarà possibile? Valutando i dati raccolti dal GPS e dalla fotocamera integrata sul telefonino. Le informazioni provenienti da Cupertino sono ancora frammentarie e ci sono ancora molte domande irrisolte, come ad esempio il comportamento del telefono di un passeggero della vettura, ma si tratterebbe di una vera e propria rivoluzione. Permetterebbe alle strade di essere un po’ più sicure, evitando disattenzioni e lasciando il conducente concentrato esclusivamente sulla propria guida.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: