Eco Incentivi 2014: esauriti i fondi per i privati

Eco Incentivi Auto 2014: esauriti quelli per i privati dedicati a ibride e bifuel rimangono pochi fondi per le elettriche, ma la metà dedicata alle aziende è ancora inutilizzata.

a:2:{s:5:"pages";a:7:{i:1;s:0:"";i:2;s:42:"Eco Incentivi 2014: le proposte di Renault";i:3;s:60:"Eco Incentivi 2014: già esaurito più di un terzo dei fondi";i:4;s:48:"Eco Incentivi 2014: elenco completo modelli auto";i:5;s:41:"Incentivi Auto 2014: proposte Gruppo Fiat";i:6;s:44:"Incentivi Auto 2014: proposte Toyota e Lexus";i:7;s:38:"Dal 6 maggio sconti fino a 5 mila euro";}s:7:"content";a:7:{i:1;s:2687:"

Incentivi Auto

Eco Incentivi Auto 2014: sono bastati due giorni per finire quelli dedicati ai privati. Come previsto i 21.7 milioni di euro di fondi dedicati all'acquisto di nuove vetture con emissioni comprese tra i 51 ed i 95 grammi di anidride carbonica al chilometro si sono esauriti praticamente subito. Le numerose richieste hanno portato al totale esaurimento degli eco incentivi 2014, con un residuo di soli 707 euro sui 21.7 milioni di euro stanziati. Ancora una volta la ripartizione dei fondi risulta sbilanciata verso il mercato aziendale, che però non sta sfruttando, come già anticipatamente previsto, gli eco incentivi. I fondi per l'acquisto di nuovi veicoli per uso terzi e per esercizio di imprese sono infatti praticamente fermi, con 30.857.847,99 euro ancora disponibili dei 31 milioni stanziati dal Governo.

Circa la metà dei 62 milioni di euro stanziati per gli Eco Incentivi Auto 2014 è stata infatti dedicata esclusivamente alle aziende, richiedendo però la rottamazione di un mezzo con un'età superiore ai 10 anni intestato da almeno 12 mesi ad una società. Un meccanismo che ha escluso gran parte delle aziende interessate ad acquistare delle nuove vetture, lasciando così praticamente inutilizzati i fondi.CLICCA QUI PER L'ELENCO COMPLETO DI TUTTE LE AUTO CHE RIENTRANO NEGLI ECO INCENTIVI 2014

Analizzando i dati emersi, si può notare come gli eco incentivi auto 2014 dedicate alle vetture con emissioni inferiori ai 50 g/km di CO2 abbiano aiutato in maniera importante il mercato delle elettriche e delle ibride plug-in. I fondi messi a disposizione dal Governo sono quasi esauriti anche in questo caso, con un residuo che, nel momento in cui scriviamo, è di 412.352,40 euro sui 31 milioni totali stanziati. In sole 48 ore sono state così acquistate praticamente il doppio di vetture elettriche ed ibride plug-in vendute durante l'intero 2013. La prenotazione degli incentivi ha così favorito i più veloci, con i concessionari che hanno immesso gli ordini ricevuti in precedenza esaurendo rapidamente metà dei fondi pubblici stanziati, con la restante parte che molto probabilmente rimarrà inutilizzata visto che risulta rivolta unicamente alle aziende.CLICCA QUI PER TUTTE LE INFORMAZIONI SUGLI ECO INCENTIVI AUTO 2014

Eco Incentivi Auto 2014

";i:2;s:2831:"

Eco Incentivi 2014: le proposte di Renault


Eco Incentivi Auto 2014: ecco tutte le proposte di Renault che rientrano nelle soglie imposte dagli incentivi.

Nuova Renault Clio

A partire dal 6 maggio 2015, sono entrati in vigore gli Eco Incentivi Auto 2014. Come potete vedere dal nostro elenco completo delle vetture che possono accedere agli Eco Incentivi 2014, le automobili che rientrano nei parametri imposti per l'accesso sono molte ed appartengono a marchi provenienti da tutto il Mondo. Renault propone alcuni modelli elettrici ed a GPL che rientrano nei limiti di emissioni degli Incentivi 2014, con la lista che conta anche auto del marchio romeno Dacia.

CLICCA QUI PER L'ELENCO COMPLETO DI TUTTE LE AUTO CHE RIENTRANO NEGLI ECO INCENTIVI 2014

Gli sconti attuati con gli Eco Incentivi 2014 possono arrivare fino a 5 mila euro a seconda della classe d'appartenenza della vettura. Proprio nella fascia di sconto massima, da 0 a 50 grammi di Anidride Carbonica emessa ogni chilometro, Renault ha tre vetture. Si parte infatti dalla piccola Renault Twizy che, grazie agli Eco Incentivi 2014, può essere acquistata a partire da 5.630 euro. Per chi è alla ricerca di un'automobile per quattro persone, la proposta di Renault è la Renault Zoe, l'elettrica compatta che con i 5 mila euro di Incentivi può arrivare a costare 17.520 euro.

CLICCA QUI PER TUTTE LE INFORMAZIONI SUGLI ECO INCENTIVI AUTO 2014

Per chi ha esigenze di carico, o per chi vuole utilizzare gli eco incentivi per il proprio business, il marchio francese propone la Renault Kangoo Z.E., variante elettrica della vettura che con gli incentivi viene proposta con un prezzo di partenza di 15.655 euro. Sempre per le imprese saranno disponibili gli eco incentivi per vetture con emissioni fino a 120 g/km di CO2, con Renault che proporrà la Renault Clio 1.2 GPL a partire da 8.043 euro grazie allo sconto attuato dagli incentivi. In maniera simile anche la gamma Dacia sarà scontata, con gli Eco Incentivi 2014 che faranno partire la Dacia Sandero 1.2 GPL da soli 5.316 euro, e la Dacia Logan MCV 1.2 GPL da 5.972 euro.

";i:3;s:2594:"

Eco Incentivi 2014: già esaurito più di un terzo dei fondi

Eco Incentivi 2014: ottima partenza nella prima giornata, più del 40% dei fondi per privati già esaurito, ecco tutti i dati e le informazioni.

Eco Incentivi 2014

Gli Eco Incentivi Auto 2014 partono subito forte, confermando le previsioni della vigilia. Ci si aspetta infatti che metà dei fondi si esaurirà molto presto, mentre l'altra metà, principalmente quella dedicata ai veicoli per l'impresa, rimarrà come avanzo. I dati parlano chiaro: dopo solo un giorno dall'apertura delle prenotazioni degli Eco Incentivi 2014 è stato esaurito più del 40% dei fondi a disposizione. Dei 22.1 milioni di euro disponibili per tutte le categorie, il residuo disponibile al momento in cui scriviamo è di 12.702.212,37 euro, con i concessionari che hanno così prenotato circa 9.4 milioni di euro di incentivi, circa il 42.5% del totale di categoria.CLICCA QUI PER L'ELENCO COMPLETO DI TUTTE LE AUTO CHE RIENTRANO NEGLI ECO INCENTIVI 2014

Questo dato si riferisce ai fondi disponibili per la fascia di veicoli più interessante per la clientela, ovvero quella che comprende tutte le vetture con emissioni di anidride carbonica comprese tra i 51 ed i 95 grammi al chilometro. Certo c'è però da dire che nella giornata di ieri i concessionari di tutta Italia hanno inserito nel sistema di prenotazione tutti gli ordini accumulati nei giorni precedenti. Molto più lenta invece, la prenotazione degli eco incentivi per le elettriche e per le vetture con emissioni inquinanti inferiori ai 50 g/km di CO2. Questo sia per via dei prezzi delle automobili eleggibili, sia per via della mancanza di infrastrutture per la ricarica che costringe molti clienti a prendere con le pinze l'idea di acquistare un'auto elettrica.CLICCA QUI PER TUTTE LE INFORMAZIONI SUGLI ECO INCENTIVI AUTO 2014

Dei 31.6 milioni di euro stanziati complessivamente per i clienti privati (che comprendono i sopracitati 22.1 milioni), ne rimangono a disposizione 19.371.453,25 al momento in cui stiamo scrivendo questo articolo. Praticamente ferma invece la situazione degli Eco Incentivi 2014 per i veicoli per le imprese che, richiedendo una rottamazione, non stanno, come previsto, raccogliendo prenotazioni. Dei 31.6 milioni di euro dedicati alle imprese avanzano infatti ancora 31.555.539,12 di euro.

";i:4;s:5136:"

Eco Incentivi 2014: elenco completo modelli auto

Eco Incentivi 2014: l'elenco completo ti tutti i modelli che possono beneficiare degli Incentivi Auto 2014.

Eco Incentivi Auto 2014

Gli Eco Incentivi 2014 per l'acquisto di nuove automobili sono stati ufficializzati negli scorsi giorni. Gli Incentivi Auto 2014 prevedono infatti uno sconto del 20%, per un massimo di 5.000 euro per le vetture ecologiche, divise in tre spezzoni di emissioni medie di CO2: da 0 a 50 grammi, da 51 a 95 grammi e da 96 a 120 grammi. Dal 6 maggio saranno infatti disponibili più di 31 milioni di euro dedicati agli incentivi per l'acquisto da parte di privati di automobili nuove, con i fondi del Governo che saranno a esaurimento, con gli Eco Incentivi 2014 che non prevedono obblighi di rottamazione.

CLICCA QUI PER TUTTE LE INFORMAZIONI SUGLI ECO INCENTIVI AUTO 2014

Ma quali sono i modelli che rientrano negli Eco Incentivi 2014 e che, se acquistati, permetteranno ai nuovi proprietari di ottenere uno sconto fino a 5 mila euro? Ecco l'elenco completo dei modelli che possono beneficiare degli Eco Incentivi Auto 2014.

Elenco modelli auto fino a 50 g/km CO2


BMW i3 0 g/km CO2 | 36.500 euro
BMW i8 49 g/km CO2 | 132.500 euro
Chevrolet Volt 0 g/km CO2 | 39.815 euro
Citroen C-Zero 0 g/km CO2 | 30.690 euro
Ford Focus Electric 0 g/km CO2 | 39.990 euro
Mercedes SLS AMG ED 0 g/km CO2 | 432.000 euro
Mitsubishi i-MiEV 0 g/km CO2 | 32.215 euro
Mitsubishi Oulander PHEV 44 g/km CO2 | 44.900 euro
Nissan Leaf 0 g/km CO2 | 24.790 euro
Opel Ampera 0 g/km CO2 | 38.820 euro
Peugeot iOn 0 g/km CO2 | 30.370 euro
Renault Fluence ZE 0 g/km CO2 | 28.750 euro
Renault Zoe 0 g/km CO2 | 21.850 euro
Smart ForTwo ED 0 g/km CO2 | 24.978 euro
Tesla Model S 0 g/km CO2 | 69.000 euro
Tesla Roadster 0 g/km CO2 | 101.820 euro
Toyota Prius Plug-In 49 g/km CO2 | 40.250 euro
Volvo V60 Plug-In Hybrid 48 g/km CO2 | 61.000 euro

Elenco modelli auto da 51 a 95 g/km CO2


Audi A3 1.4 TFSI G-Tron Metano 92 g/km CO2 | 27.250 euro
Citroen DS5 Hybrid4 88 g/km CO2 | 39.600 euro
Fiat Panda TwinAir Natural Power Metano 86 g/km CO2 | 14.410 euro
Ford Fiesta 1.4 GPL 92 g/km CO2 | 14.500 euro
Lancia Ypsilon TwinAir Eco Chic Metano 86 g/km CO2 | 16.400 euro
Lexus CT Hybrid 82 g/km CO2 | 27.250 euro
Mitsubishi Space Star 1.0 GPL 85 g/km CO2 | 13.150 euro
Nissan Micra 1.2 GPL 95 g/km CO2 | 13.150 euro
Peugeot 3008 HYbrid4 85 g/km CO2 | 36.000 euro
Porsche 918 Spyder 70 g/km CO2 | 793.947 euro
Seat Leon 1.4 TGI Metano 94 g/km CO2 | 22.780 euro
Seat Mii 1.0 EcoFuel Metano 79 g/km CO2 | 11.940 euro
Skoda Citigo 1.0 Metano 79 g/km CO2 | 11.950 euro
Toyota Auris 1.8 Hybrid 84 g/km CO2 | 24.050 euro
Toyota Prius 89 g/km CO2 | 27.850 euro
Toyota Yaris Hybrid 79 g/km CO2 | 18.650 euro
Volkswagen eco Up! Metano 79 g/km CO2 | 12.400 euro
Volkswagen Golf 1.4 TGI Metano 94 g/km CO2 | 21.300 euro

Elenco modelli auto da 96 a 120 g/km CO2

Chevrolet Aveo 1.2 GPL 119 g/km CO2 | 14.408 euro
Chevrolet Spark 1.0 GPL 110 g/km CO2 | 11.474 euro
Citroen DS5 Hybrid4 102 g/km CO2 | 42.100 euro
Dacia Logan MCV 1.2 GPL 120 g/km CO2 | 10.200 euro
Dacia Sandero 1.2 GPL 120 g/km CO2 | 9.200 euro
Fiat 500 1.2 EasyPower GPL 106 g/km CO2 | 14.100 euro
Fiat 500L TwinAir Natural Power Metano 105 g/km CO2 | 20.820 euro
Fiat Panda 1.2 EasyPower GPL 107 g/km CO2 | 12.610 euro
Fiat Punto 1.4 EasyPower GPL 114 g/km CO2 | 14.560 euro
Fiat Punto 1.4 Natural Power Metano 115 g/km CO2 | 15.560 euro
Fiat Qubo 1.4 Natural Power Metano 119 g/km CO2 | 17.341 euro
Honda Jazz Hybrid 104 g/km CO2 | 19.200 euro
Hyundai i10 1.0 MPI 108 g/km CO2 | 9.850 euro
Hyundai i10 1.2 MPI 114 g/km CO2 | 11.950 euro
Hyundai i10 1.0 Econext GPL 104 g/km CO2 | 11.350 euro
Hyundai i20 1.2 MPI 114 g/km CO2 | 11.600 euro
Kia Picanto 1.0 Eco GPL 100 g/km CO2 | 12.300 euro
Kia Rio 1.2 Eco GPL 116 g/km CO2 | 13.150 euro
Lancia Musa 1.4 EcoChic GPL 119 g/km CO2 | 18.100 euro
Lancia Ypsilon 1.2 EcoChic GPL 110 g/km CO2 | 14.600 euro
Lexus GS Hybrid 109 g/km CO2 | 49.500 euro
Lexus IS Hybrid 99 g/km CO2 | 37.900 euro
Mercedes B 200 NGD Metano 117 g/km CO2 | 31.140 euro
Mercedes E 200 NGD Metano 115 g/km CO2 | 49.450 euro
Mercedes E BlueTec Hybrid 107 g/km CO2 | 53.760 euro
Mercedes S 300 BlueTec Hybrid 115 g/km CO2 | 89.220 euro
Nissan Juke 1.6 GPL 120 g/km CO2 | 18.650 euro
Nissan Note 1.2 GPL 99 g/km CO2 | 14.800 euro
Opel Corsa 1.2 GPL 110 g/km CO2 | 13.050 euro
Opel Adam 1.4 GPL 112 g/km CO2 | 15.150 euro
Peugeot 3008 HYbrid3 99 g/km CO2 | 37.500 euro
Peugeot 208 1.4 GPL 120 g/km CO2 | 14.900 euro
Peugeot 508 RXH 104 g/km CO2 | 44.500 euro
Renault Clio 1.2 GPL 116 g/km CO2 | 15.100 euro
Tata Vista 1.4 BiFuel Metano 116 g/km CO2 | 11.750 euro
Toyota Prius+ 101 g/km CO2 | 33.700 euro
Volkswagen Pasat 1.4 TSI EcoFuel Metano 117 g/km CO2 | 31.750 euro

";i:5;s:3425:"

Incentivi Auto 2014: proposte Gruppo Fiat

Fiat 500L Beats Edition

Dal 6 maggio scattano gli incentivi governativi 2014 per l'acquisto di vetture green (elettriche, ibride, a GPL e a metano) di prima immatricolazione. L'ecobonus - che può raggiungere il massimo di 5.000 euro - sarà assegnato in base a tre livelli di emissioni incentivate (fino a 50, 95 e 120 g/km), due diversi destinatari (privati e utenze professionali), con e senza rottamazione, con un plafond prestabilito che definisce di fatto il numero di vetture che saranno oggetto di incentivazione. In caso di esaurimento del plafond messo a disposizione dal Governo - lo scorso anno quello assegnato ai privati venne esaurito in poche ore - i marchi Fiat, Lancia e Alfa Romeo assicurano, dal primo al 31 maggio, un contributo almeno equivalente al massimo degli incentivi statali. Infatti, nel caso un cliente sia interessato a un modello su cui esiste già una promozione superiore a quella dell'incentivo, avrà diritto all'offerta più vantaggiosa.

In questo modo anche chi non riuscisse ad accedere all'ecobonus statale potrà scegliere la propria vettura di Fiat Chrysler Automobiles alimentata a metano o GPL beneficiando di un contributo offerto dai Brand e dai concessionari presenti in Italia. I clienti potranno usufruire anche di un finanziamento di 48 mesi con Anticipo zero, TAN zero e TAEG variabile a seconda del modello scelto. Ecco alcuni esempi che chiariscono l'operazione a seconda delle fasce di emissioni di CO2 contemplate dal piano statale. Nella fascia compresa tra 50 e 95 g/km di emissioni, il cliente può acquistare una Fiat Panda TwinAir Turbo Natural Power da 80 CV (benzina/metano),nell'allestimento Easy, con uno sconto di circa 3.000 euro: il valore è lo stesso da quanto previsto dall'incentivo statale per questa vettura.

Se invece si preferisce la Lancia Ypsilon Ecochic Metano, in allestimento Gold, è possibile godere di un incentivo di 3.450 euro più IVA: è in linea con l'importo massimo previsto dall'incentivo statale per le vetture che rientrano nella fascia inferiore ai 95 g/km di CO2. Allo stesso modo, è possibile usufruire di 4.200 euro per la nuova Fiat 500L Pop star TwinAir Turbo Natural Power da 80 CV (benzina/metano) sia che si acceda al bonus statale sia che si utilizzi l'incentivo offerto dal brand Fiat per tutto il mese di maggio. Ma al di là delle soglie dell'incentivo statale, FCA assicura incentivi sull'intera gamma metano e GPL, quindi anche sui modelli di categoria superiore come l'Alfa Romeo Giulietta 1.4 Turbo GPL da 120 CV sulla quale si raggiunge l'incentivo massimo di 4.880 euro sulle vetture in pronta consegna, così come su Lancia Delta 1.4 Turbo GPL da 120 CV.

LA NOSTRA PROVA SU STRADA DELLA PANDA A METANO

";i:6;s:3158:"

Incentivi Auto 2014: proposte Toyota e Lexus

Lexus CT Hybrid 2014

Gli incentivi auto 2014 entreranno in vigore da martedì 6 maggio. Chi volesse cambiare la propria automobile ha quindi una settimana per stabilire marca e modello verso i quali orientarsi, sapendo che beneficeranno degli eco-incentivi i modelli ad alimentazione elettrica, ibrida, a metano, a biometano, a GPL, a biocombustibili oppure ad idrogeno. Lo sconto all’acquisto è compreso fra 2.000 e 5.000 euro.

LA NOSTRA PROVA SU STRADA DELLA LEXUS CT 200h

Le prime case a fornire una panoramica dei modelli incentivitabili sono Toyota e Lexus, i cui listini ospitano 7 modelli ad alimentazione alternativa. L’automobile più economica è la Toyota Yaris Hybrid, che emette 79/85 grammi di CO2 al chilometro e gode quindi di uno sconto pari a 4.000 euro. Sono ben sei le proposte di segmento C. Le Toyota Auris Hybrid ed Auris Touring Sports Hybrid rientrano nella seconda fascia (fino a 95 g/km di CO2) e godono quindi di un bonus pari a 4.000 euro, destinato anche alla Toyota Prius+. La variante Style rientra però nella fascia inferiore e riceve quindi uno sconto di 2.000 euro.

COME SI COMPORTA LA TOYOTA PRIUS PLUG-IN? VE LO RACCONTIAMO IN QUESTO ARTICOLO

Completano l’offerta Toyota le Prius (4.000 euro) e Prius Plug-In, quest’ultima accreditata di soli 49 grammi di CO2 al chilometri ed interessata da uno sconto pari a 5.000 euro. Quattromila euro taglieranno anche il prezzo della Lexus CT 200h, mentre le più voluminose Lexus IS Hybrid e Lexus GS Hybrid hanno diritto ad un’esenzione pari a 2.000 euro. Tutti gli importi vanno calcolati al netto dell’IVA.

Il dettaglio delle offerte:

TOYOTA
Yaris Hybrid [79-85 gr/Km CO2] --> fino a 4.000€ + IVA di ecoincentivo
Auris Hybrid [84-91 gr/Km CO2] --> fino a 4.000€ + IVA di ecoincentivo
Auris Touring Sports Hybrid [85-92 gr/Km CO2] --> fino a 4.000€ + IVA di ecoincentivo
Prius+ [95 gr/Km CO2] --> fino a 4.000€ + IVA di ecoincentivo
Prius+ [96-101 gr/Km CO2] --> fino a 2.000€ + IVA di ecoincentivo
Prius [89-92 gr/Km CO2] --> fino a 4.000€ + IVA di ecoincentivo
Prius Plug-In [49 gr/Km CO2] --> fino a 5.000€ + IVA di ecoincentivo

LEXUS
CT Hybrid [82 gr/Km CO2] --> fino a 4.000€ + IVA di ecoincentivo
CT Hybrid [88-94 gr/Km CO2] --> fino a 4.000€ + IVA di ecoincentivo
IS Hybrid [99-109 gr/Km CO2] --> fino a 2.000€ + IVA di ecoincentivo
GS Hybrid [109-115 gr/Km CO2] --> fino a 2.000€ + IVA di ecoincentivo

In alcune regioni le ibride non pagano il bollo.

bollo_auto_elettriche

";i:7;s:2873:"

Dal 6 maggio sconti fino a 5 mila euro

Incentivi Auto 2014

Il 6 maggio 2014 torneranno gli incentivi per l'acquisto di nuove automobili con emissioni di CO2 inferiori a 120 grammi per chilometro. Lo scorso 3 aprile il Ministro dello sviluppo economico Federica Guidi ha infatti firmato un decreto che stanzia 31.363.943 euro per l'acquisto di automobili ecologiche nel corso del 2014. In totale si parla però di oltre 63 milioni di euro grazie alle risorse non utilizzate lo scorso anno, con metà degli incentivi che si rivolge ai clienti privati e l'altra metà ad aziende ed a liberi professionisti. Le categorie di automobili che rientreranno negli eco incentivi 2014 sono molteplici. Si parte dalle elettriche, ad emissioni zero, per passare alle ibride, ma anche a modelli bifuel a Metano o GPL, e ad alcune auto con motori di piccola cilindrata a due o tre cilindri con alimentazione tradizionale. Gli incentivi auto 2014 saranno disponibili con le modalità e le normative già in vigore nel 2013, con i concessionari che potranno richiederli allo Stato con vantaggi per i propri clienti fino ad un massimo di 5 mila euro.

Dei 63 milioni di euro stanziati per gli incentivi auto 2014, il 15% andrà a favorire l'acquisto di automobili elettriche e di auto che emettono meno di 50 grammi di CO2 per ogni chilometro, una ristrettissima cerchia di automobili. Il 35% sarà invece dedicato a quei clienti che sceglieranno un veicolo con emissioni non superiori ai 95 grammi al chilometro di CO2, gruppo nel quale rientrano molte ibide, alcune auto bifuel e dei modelli con motori di bassa cilindrata. Nel caso di acquisto da parte di privati gli incentivi 2014 non richiedono necessariamente la rottamazione di un veicolo, come contrariamente è richiesto per il restante 50% di veicoli con emissioni non superiori a 120 grammi al chilometro. In questo caso i veicoli devono essere "destinati all’uso di terzi o utilizzati nell’esercizio di imprese, arti e professioni, e destinati ad essere utilizzati esclusivamente come beni strumentali nell’attività propria dell’impresa".

Gli incentivi auto 2014 permetteranno uno sconto fino a 5 mila euro sul prezzo d'acquisto, con le auto che godranno di uno sconto del 20% sul prezzo d'acquisto, per un massimo di 5 mila euro fino a 50 g/km di CO2, di 4 mila euro fino a 95 g/km di CO2 e di un tetto massimo di 2 mila euro fino a 120 g/km di CO2. Per i clienti privati gli eco incentivi 2014 sono dunque disponibili solo per vetture con emissioni fino a 95 g/km di CO2, con il 50% dei fondi stanziati dal Governo che è rivolto alle aziende ed ai liberi professionisti.

";}}

  • shares
  • +1
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: