Porsche: anche la 356 ha carrozzeria breadvan

Gli autori della trasformazione hanno modificato l’inclinazione del parabrezza e ridisegnato il padiglione, che assume ora un andamento più orizzontale. In coda viene poi installato un portellone apribile.

Porsche 356 Carrera Sedan Delivery

Breadvan è il soprannome riconosciuto ad una fra le più particolari ed originali Ferrari mai disegnate. L’essenza del nomignolo sta ovviamente nella scelta di un volume posteriore tronco, perpendicolare, che ricorda per l’appunto quei furgoni utilizzati per la consegna del pane (breadvan). La Ferrari 250 GT Drogo è il breadvan più noto e di maggior successo. Non è comunque l’unico, dal momento che un esemplare è stato realizzato su base Porsche 356.

ANCHE LA FORD MUSTANG DIVENTA SHOOTING BRAKE

La paternità della realizzazione va attribuita a John Dixon, appassionato statunitense che ha allestito a Dayton (Ohio) un’esposizione permanente di tutte le automobili che compongono la sua straordinaria collezione. Una fra le più fotografate del Taj Ma Garaj – questo il nome del museo, ampio oltre 2.000 metri quadrati – è la 356 Carrera Sedan Delivery, automobile su base 356 Speedster (1958) e modificata nella sezione posteriore.

LA MODA DELLE SHOOTING BRAKE E' ANCOR'OGGI POPOLARISSIMA: ECCO LA MERCEDES CLA 45 AMG

Gli autori della trasformazione hanno modificato l’inclinazione del parabrezza e ridisegnato il padiglione, che assume ora un andamento più orizzontale. In coda viene poi installato un portellone apribile, incernierato sulla destra, che permette di accedere al vano motore. Le informazioni sulla macchina sono purtroppo contenute, e ci è quindi impossibile stabilire se vi siano novità di natura tecnica: la 250 GT Drogo ha infatti il motore V12 spostato di qualche centimetro più verso l’abitacolo.

  • shares
  • +1
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: