Salone di Pechino: il clone della Fiat 500L si chiama Lifan 330

Al Salone di Pechino 2014 debutta la Lifan 330, il clone cinese di Fiat 500L e Mini: ecco tutte le foto dal vivo.


Al Salone di Pechino 2014 ha debuttato la Lifan 330, un clone che unisce le linee della Fiat 500L con le dimensioni e parte del design della Mini. Le somiglianze sono infatti molteplici, soprattutto a livello del frontale, dove le linee dei fanali si ispirano a quelle della monovolume torinese, così come anche la calandra ed il paraurti, dal design più compatto ma comunque estremamente simile a quello della Fiat 500L. Non è la prima volta che Lifan, un'azienda cinese specializzata nella realizzazione di automobili e moto, copia vetture europee. Il resto dell'auto risulta un po' più personale, ma i richiami ad alcune vetture si vedono eccome.

La zona del tetto appare infatti derivata dalla Mini, vettura della quale la Lifan 330 riprende anche le dimensioni, così come l'orientamento: non si tratta infatti di una monovolume, ma di una compatta a cinque porte. A riprendere il design della piccola britannica anche gli interni, con un cruscotto chiaramente derivato dalla Mini e caratterizzato dalla presenza dei classici particolari circolari al centro della plancia e delle venature in plastica già viste sulle varie generazioni della Mini.

A livello tecnico la Lifan 330 appare estremamente più semplice rispetto a Fiat 500L e Mini, con un motore quattro cilindri a benzina 1.3 litri da 90 cavalli ed un cambio automatico a cinque rapporti abbinato alla trazione anteriore, con i clienti che possono optare, come optional per un cambio automatico di tipo CVT. I prezzi partono dall'equivalente di circa 4.600 euro ed arrivano a sfiorare gli 8 mila euro sui modelli più accessoriati. Sullo stand del costruttore cinese spazio anche per la speciale Lifan X60 dedicata al calciatore Luis Figo, testimonial del marchio asiatico e protagonista di questo particolare allestimento.


  • shares
  • +1
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: