Denza EV: al salone di Pechino l'elettrica firmata Daimler-BYD

Era il marzo 2012 quando BYD e Daimler resero ufficiale l'accordo di collaborazione. Due anni e qualche giorno dopo ecco la prima automobile, a marchio Denza e con motore elettrico da 115 CV.

Denza EV

La prima automobile lanciata dal marchio Denza è una berlina cinque porte dalle forme tondeggianti, ordinata e poco appariscente, modello con cui il neonato marchio cinese punta ad intercettare una fascia di utenza ritenuta in espansione: le vetture elettriche destinate alla città rappresentano una fra le tante nicchie ancora da saturare. Per questa ragione BYD e Daimler hanno pensato ad un marchio specifico, che introdurrà gradualmente una serie di EV destinate alla circolazione nelle grandi metropoli cinesi.

TUTTE LE IMMAGINI DAL SALONE DI PECHINO

Denza esordisce sul mercato con una due volumi d’aspetto magari non accattivante o fascinoso, ma equipaggiata con le ultime soluzioni in materia di alimentazione elettrica. Il suo motore eroga 115 CV e 290 Nm, viene alimentato da batterie agli ioni di litio (con capacità di 47.5 kWh) ed assicura un’autonoma di circa 300 chilometri. La velocità massima nell’ordine dei 150 km/h. La Denza EV ha poi quale asso nella manica un vano bagagli da ben 460 litri, ampio a sufficienza per ospitare i bagagli di cinque passeggeri.

Un ciclo di carica può essere portato a termine in circa 7 ore, ma collegandosi ad un impianto ad alte prestazioni si ha bisogno di appena un’ora. E’ disponibile nelle varianti Lifestyle ed Executive: la prima offre già i sedili in pelle, i cerchi in lega da 18 pollici, il sistema d’intrattenimento ed alcune finiture in legno, mentre la seconda integra l’impianto audio Harman/Kardon, il navigatore satellitare ed i fanali xenon. La Denza sarà in vendita all’equivalente di 43.000 euro. Il Governo Cinese offre comunque generosi incentivi all’acquisto, garantendo uno sconto fino a ben 14.000 euro. E' presente al salone di Pechino.

  • shares
  • +1
  • Mail