Polizia Locale Milano: quando il parcheggio non va bene.

Un serie di parcheggi disastrosi, protagonista la Polizia Locale di Milano.

Polizia Locale Milano

Chi è più forte del vigile urbano? Ferma i tram con una mano.
Con un dito, calmo e sereno, tiene indietro un autotreno.
Cento motori scalpitanti li mette a cuccia alzando i guanti.
Sempre in croce in mezzo al baccano: chi è più paziente del vigile urbano?

Così scriveva Gianni Rodari in una delle "Filastrocche in cielo e in terra". Sicuramente molti di noi l'avranno sentita quando erano alle scuole elementari, dove i "Vigili Urbani" spiegano i primi rudimenti del codice stradale. Come sapete negli ultimi anni i "vigili" sono stati sostituiti dalla "Polizia Locale", termine forse un po' troppo freddo e burocratico, e sicuramente di poco "appeal" rispetto, almeno a Milano, al vecchio e caro "ghisa".

Non possiamo riportare indietro le nomenclature del passato, così come non possiamo far finta di vedere i comportamenti che non ci piacciono. Questa mattina un nostro lettore ci ha inviato queste immagini, scattate in Piazzale Susa (zona Est della città). Difficilmente ci è capitato di vedere così tanti particolari "antipatici" in una sola foto.

1) Una Renault Megane è parcheggiata sul marciapiede.
2) Oltre ad essere sul marciapiede è anche vicina ad un palo della luce, rendendo impossibile il passaggio di una carrozzina.
3) Dietro al palo ci sono due bici, sempre della Polizia Locale di Milano.
4) A sinistra c'è una moto della Polizia Locale parcheggiata sulla curva e sulle strisce pedonali.

Il bello viene nella foto che pubblichiamo qui sotto, perchè si nota che comunque quello non era affatto l'unico punto libero dove si poteva lasciare sia la vettura sia le bici: è "solo" il più odioso. Quello che, diciamolo francamente, di solito merita una sequela di insulti. Come si nota nell'immagine, più avanti e dall'altro lato della strada il marciapiede era sgombro. Sempre che fosse necessario parcheggiare sul marciapiede...

Polizia Locale Milano

Tutte queste note sarebbero inutili se in quel punto ci fosse stato un incidente grave, che avrebbe messo in secondo piano ovviamente il dove si parcheggia. Ebbene, il nostro testimone ci ha riferito che la presenza della Polizia Locale era dovuta semplicemente alla risistemazione dell'impianto semaforico dovuto, questo si, ad un incidente avvenuto in precedenza.

Concludendo, vogliamo bene ai nostri "ghisa", ma questo non significa che siano esentati dal seguire le regole di educazione e civiltà che ci hanno insegnato a scuola. Chissà quale nuova filastrocca avrebbe potuto scrivere Gianni Rodari...

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: