Viaggiare con un cane in auto: ecco le regole

Gli amici a quattro zampe vanno protetti come veri e propri bambini: ecco le regole per un viaggio piacevole insieme al vostro cane.

RSPCA Million Paws Walk NSW

In occasione della "Giornata del Cane" indetta dai nostri colleghi di Petsblog, abbiamo pensato al rapporto tra le automobile ed gli amici a quattro zampe. La letteratura e la vita reale sono pieni di storie di cani che viaggiano insieme ai propri padroni. Annie Agnone, giovane esploratrice di NatGeo, ha raccontato il suo lungo viaggio insieme a due cani, spiegando quali sono gli accorgimenti da prendere, in auto, per evitare disastri o incidenti. Annie ha guidato per più di 20 mila chilometri, attraverso 36 Stati, ha imparato molto e ora è pronta a dirci quali sono le regole basilari.

1) Allacciate le cinture. Non solo a voi, ma anche al vostro cucciolo. Eviterete che Fido diventi una distrazione, così come un pericolo per voi e per gli altri. Una cane senza cintura di sicurezza in un incidente, può ovviamente diventare un proiettile e diventare un pericolo per se stesso e per gli altri passeggeri. In alcuni stati americani gli animali in auto devono essere addirittura immobilizzati. Nel 2012, il Center for Pet Safety ha condotto un crash test con diversi tipi di imbracatura. La raccomandazione ufficiale dell'organizzazione? Lo Sleepypod Clickit, che ha tre attacchi di sicurezza per il cane per assorbire la forza in una collisione frontale;

2) Oggetti incustoditi. Racconta Annie che una volta aveva lasciato sul sedile anteriore dell'auto il caffè nel classico bicchiere con coperchio. Poi era andata al distributore di benzina per il rifornimento. Tornando, aveva trovato il bicchiere in tanti piccoli pezzi, senza che gli interni fossero sporchi di caffè. Possibile? Il cane aveva in qualche modo bevuto tutto il caffè tentando poi di distruggere le prove. Il fatto può strapparci un sorriso, ma essere consapevoli di tutto ciò che potrebbe essere alla portata del cane e che potrebbe essere pericoloso per lui è fondamentale;

3) La testa fuori dal finestrino. Quando la macchina corre, a tutti i cani piace tenere la testa fuori dal finestrino per annusare, guardare fuori e godersi l'aria. E' pericoloso! Il vostro animale potrebbe infatti subire gravi danni alle orecchie, qualcosa potrebbe andargli nell'occhio. O, addirittura, potrebbe saltare fuori dall'auto in corsa. E' possibile utilizzare protezioni per gli occhi a velocità più basse. Di regola, si può permettere a Fido di tenere la testa fuori dal finestrino solo quando si rallenta, aprendo un po' il finestrino;

4) Pianificare in anticipo. Se si guida tanto, è assolutamente necessario fare delle soste per mangiare e dormire. Non tutti gli hotel accettano cani. Ci sono quelli che fanno pagare un deposito di pulizia. Fortunatamente, esistono anche alberghi che tollerano gli animali. E' importante, dunque, telefonare prima di partire per pianificare le soste in modo che anche il nostro cane possa riposare insieme a voi;

5) Addestrare il cucciolo a fare pipì a comando. Se non avete tanta dimestichezza con un cane al seguito, all'inizio succederà una cosa un po' irritante. Tutte le volte che porterete il vostro animale fuori dall'auto per fare i suoi bisogni, lui penserà a tutt'altro: ad annusare in giro, a cercare rimasugli di cibo. Non farà la pipì, che era il motivo per cui vi eravate fermati. Appena ripartirete, si lamenterà di nuovo. La soluzione? Insegnargli a fare pipì a comando, con una parola d'ordine, e poi tornare in auto lodando il vostro cucciolo.

6) Sviluppare e attenersi a una routine. Sonno e programma di alimentazione regolari. E' l'unico modo per bilanciare la vita e il ritmo veloci di una vita "on the road";

7) Proteggere il proprio compagno. Portate sempre con voi la licenza e le cartelle sanitarie e di vaccinazione del nostro cane. In alcuni casi, è indispensabile, specialmente quando si attraversano i confini internazionali. Kelly E. Carter, autrice di "The dog's Lover guide to travel", raccomanda anche di tenere fotografie recenti di Fido e una descrizione scritta della sua razza e del colore. Un consiglio che mette un po' l'ansia, è vero. Ma nel caso si dovesse perdere, è sempre meglio avere tutto l'occorrente per aiutarci nel ritrovarlo.

8) Se non sapete dove andare... provate a dare un occhio al nostro Travelblog!

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: