Chrysler: investimento da 114 milioni per riaprire una fabbrica in Michigan

pentastar Secondo quanto appena riportato da Automotive News, Chrysler ha annunciato oggi un investimento pari a 114 milioni di dollari con il quale riaprirà una fabbrica di motori in Michigan, che venne parzialmente chiuso durante lo scorso mese di maggio.

Nell'impianto, quello di Trenton North, si inizierà a produrre componentistica per i nuovi V6 Pentastar che vengono assemblati in uno stabilimento vicino, quello di Trenton South. Il risultato sarà la creazione di 268 nuovi posti di lavoro. Il nuovo sei cilindri americano è attualmente prodotto, oltre che a Trenton South, anche a Saltillo.

La decisione di incrementare il flusso della componentistica si è resa necessaria per soddisfare la domanda che riguarda il propulsore. Oggi, questo 3.6 V6 è già sfruttato da ben dieci modelli del gruppo Chrysler, e ha un avvenire a vocazione internazionale, che lo vedrà impegnato anche da svariati modelli di Fiat Group.

L'amministrazione locale di Trenton ha approvato incentivi fiscali pari al 50% e validi per 12 anni, per agevolare l'importante investimento della casa. I lavori di aggiornamento della fabbrica inizieranno quest'anno stesso, in vista della ripresa della produzione che avverrà nel 2012.

La fabbrica di Trenton North, per dare un paio di cenni storici, venne inaugurata nel lontano 1952 e da allora ha prodotta nell'arco della sua storia ben 38 milioni di motori.

  • shares
  • +1
  • Mail
38 commenti Aggiorna
Ordina: