TrueCar: il concessionario virtuale che piace alla borsa

Il sito pesca da una rete composta da oltre 7.000 concessionari ufficiali e suggerisce il prezzo d'acquisto più contenuto. Nel 2013 il fatturato è aumentato del 68%, mentre i debiti sono calati di 50 milioni.

2014_truecar

L’ex amministratore delegato di Hyundai Motor America è da pochi giorni entrato nel board della società californiana TrueCar, il cui sito internet che organizza e compara i prezzi di automobili usate. John Krafcik ha il compito di gestire le fasi successive all’offerta pubblica iniziale (IPO), passaggio che sancirà la definitiva espansione di una fra le società più dinamiche e meglio considerate dell’universo automobilistico a stelle e strisce. Gli investitori hanno iniettato nell’azienda ben 125 milioni di dollari, cifra con la quale TrueCar dovrà sostenere e rinforzare il proprio modello di business.

ANCHE L'ITALIA CREDE NELLE START UP. L'ESEMPIO DI PARCHEGGIAMI.IT

L’assunzione di Krafcik testimonia – anche in ambito automobilistico – il crescente peso di start up e società non tradizionali, capaci in ogni caso di registrare prestazioni finanziarie che la gran parte delle aziende tradizionali può solo immaginare: TrueCar è stata fondata nel 2005, ma già nel 2013 ha dichiarato ricavi per 134 milioni di dollari. Tale valore è ancor più sorprendente considerando il clamoroso +68% rispetto al 2012. Anche la situazione debitoria è in netto miglioramento: gli amministratori hanno contenuto le perdite dai 74.5 milioni di dollari del 2012 ai 25.1 milioni del 2013. Gli investitori devono aver considerato estremamente interessanti le parole di Krafcik, secondo cui TrueCar rappresenta il sito di riferimento – in materia di compra/vendita di automobili – per tutti i componenti della generazione Y, ovvero i giovani nati dopo il 1980 e che possiedono un notevole bagaglio in competenze digitali.

Il sito pesca all’interno di una rete composta da ben 7.000 concessionari ufficiali. I clienti hanno l’opportunità di selezionare un determinato modello usato e vedere quale punto vendita garantisca il miglior prezzo, valutando inoltre quale oscillazione abbiano subito i prezzi stessi. I visitatori unici mensili sono più di 1 milione.

  • shares
  • +1
  • Mail