Kia Sedona

La Kia Sedona taglia il traguardo della terza generazione e si presenta con un corpo vettura più sportiveggiante ed affusolato, meno tozzo rispetto alle generazioni precedenti. Monta un V6 da 3.3 litri.

La Kia Sedona verrà esposta nei prossimi giorni al salone di New York (18-27 aprile) e rappresenta la terza generazione di una monovolume nota anche alle nostre latitudini, dov’è stata in commercio con il nome Carnival. L’auto sarà disponibile nelle configurazioni interne a sette ed otto poltrone.

LA MONOVOLUME KIA E' ANCHE DI SEGMENTO INFERIORE: LA NOSTRA PROVA DELLA SOUL

Lo stile del corpo vettura si mantiene fedele ai tratti dell’ultimo motivo stilistico, ispirato alla C’eed e di concezione europea: il responsabile del centro stile (Peter Schreyer) ha disegnato una vettura molto più piacevole e leggera rispetto alle vetture che l’hanno preceduta, meno tozza e massiccia, che trae beneficio dal passo allungato (+4 cm). Schreyer ha poi realizato un terzo finestrino laterale di minor superficie, più rastremato, che aiuta a rendere meno pesante la visione d’insieme. Il telaio risulta irrigidito del 36%, mentre la carrozzeria è per il 76% composta da acciai ad alta resistenza.

La Kia Sedona sarà in vendita con il motore V6 benzina da 3.3 litri e 280 CV/335 Nm, abbinato ad una trasmissione automatica a 6 rapporti. Può montare cerchi in lega ampi fino a 19 pollici, porta all’esordio il nuovo tessuto interno YES Essentials (facilmente pulibile) ed utilizza un sistema multimediale di ultima generazione, che prevede le funzioni Siri Eyes Free e Google Local Search. Maggiori informazioni verranno comunicate in prossimità del lancio commerciale, previsto oltreoceano nel terzo trimestre dell’anno.

Testo a cura di Paolo Alberto Fina

  • shares
  • +1
  • Mail