Fiat sale ufficialmente al 52% di Chrysler

Sergio Marchionne

E’ ufficiale: Fiat è salita al 52% di Chrysler diventando la nuova proprietaria del colosso americano. Pochi giorni fa il costruttore italiano era salito al 46% della casa di Detroit saldando i debiti col Governo USA e con quello del Canada. Questo ulteriore 6% è stato raggiunto grazie all’esercizio da parte di Fiat dell’opzione prestabilita nella road-map stipulata meno di 24 mesi fa con l’amministrazione americana e legata al raggiungimento di determinati obiettivi economico-commerciali, fra cui appunto la restituzione del prestito ai due Governi nord americani. Questo 6% equivale ad una manovra da 560 milioni di dollari per 98.461 azioni Chrysler possedute dal Tesoro Usa. Sergio Marchionne (in foto), ad Fiat e Chrysler, ha affermato che questa ulteriore evoluzione del gruppo italo-americano “accelera il progetto di integrazione mirato a creare un costruttore globale". Il manager italo-canadese ha nuovamente espresso gratitudine nei confronti del Presidente USA Obama. Soddisfazione anche da parte del presidente di Fiat, John Elkann.

Via | TGcom (Grazie ai nostri lettori per le segnalazioni)

  • shares
  • +1
  • Mail
78 commenti Aggiorna
Ordina: