Mazda: niente RX-9; RX-7 su base MX-5 ?

Mazda RX-8 restyling

Mazda non sta sviluppando alcuna RX-9, tantomeno a propulsione ibrida. Sarebbero questi gli ultimi rumors provenienti dalla casa giapponese; gli stessi che suggerirebbero un futuro incerto per il motore rotativo Wankel. Il motivo di queste sconfortanti notizie è da ricercarsi nei bassi dati di vendita dell’attuale RX-8, gli stessi che scoraggiano la casa a proporre una nuova generazione del modello. Dall’altro lato il costruttore nipponico deve fare i conti con la necessità di mandare in pensione l’attuale Wankel 1.3, troppo inquinante ed assetato.

Ma secondo le parole di alti dirigenti della casa, questa non è la fine del Rotary e nemmeno della serie RX. Infatti, secondo fonti interne, ci sarebbe un certo fermento attorno al progetto di una nuova RX-7: la vettura sarebbe sviluppata sul pianale allungato ed irrigidito (per via del tetto fisso) della prossima generazione di MX-5. Praticamente una garanzia in termini di handling. Ufficialmente tutta tace. Ma il riposizionamento della gamma RX e la sua costruzione su una piattaforma preesistente e di sicuro successo commerciale, ci sembrano le strategie più logiche da intraprendere da un punto di vista economico.

Più nebulose sono le specifiche del prossimo motore rotativo, croce e delizia di Mazda: secondo quanto si conosce al momento, il nuovo Wankel (codice 16X) dovrebbe avere una cilindrata di 1.6 litri e consumare fino al 30% in meno. Inoltre la casa ha espresso la volontà di aumentare potenza e coppia massima lungo tutto l’arco dei giri attraverso l’iniezione diretta (confermata ufficialmente) ed un sistema di sovralimentazione attraverso turbocompressore standard o compressore volumetrico elettrico. Il vero scoglio da superare rimane l’adeguamento del motore alle norme anti-inquinanti attualmente vigenti.

Via | CarandDriver

  • shares
  • +1
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: