UPS: i nuovi furgoni utilizzeranno plastica per diminuire i consumi

A partire dallo scorso dicembre i collaudatori UPS hanno avviato i test su strada di un nuovo furgone a ridotto impatto ambientale, costruito utilizzando plastica e materiali compositi in luogo del tradizionale metallo. Questo metodo costruttivo permette di “tagliare” ben 450 chili e ottenere così percorrenze medie di circa 17 km/l, superiori del 40% rispetto a quanto non garantiscano i furgoni attuali; per l’azienda si profila così un risparmio quantificato in 318 milioni di litri di benzina ogni anno.

Il CV-23, realizzato in partnership con Ultimaster e Isuzu, utilizza un motore a gasolio quattro cilindri da 150 CV abbinato ad una trasmissione automatica a sei rapporti, mentre il vano carico aumenta la propria volumetria fino ad oltre 18.000 litri. I tecnici della UPS proveranno questo nuovo furgone per un totale di 8 mesi, svolgendo test di affaticamento nelle località più impervie degli Stati Uniti, per poi eventualmente firmare un ordine d’acquisto per 70.000 unità tutte riservate al servizio negli US.

Via | UPS

  • shares
  • +1
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: