Fiat: negli Stati Uniti anche una segmento C

Laura Soave

In nord America è sufficiente una lettera per definire i contorni del marchio Fiat, per stabilire le dimensioni del suo listino. “Proporremo solo vetture di taglia contenuta, fino al segmento C - spiega Laura Soave, responsabile Fiat per il mercato stelle e strisce -. Non vi saranno modelli più voluminosi”. Quest’onere verrà dunque riservato a Chrysler, mentre il Lingotto si fermerà alla Bravo di nuova generazione che sarà trasformata in crossover stile Qasqhai, con linee e proporzioni più accattivanti rispetto alla serie attuale.

La gamma Fiat sarà dunque composta da una segmento C e dalla 500, i cui ottimi risultati di vendita (superiori alle aspettative) verranno resi ancor più convincenti dalle versioni C, Abarth ed EV. Laura Soave ha poi dedicato una battuta alle vicende Alfa Romeo. “Il ritardo della Giulia significa che il marchio tornerà in nord America con la 4C”. Secondo Autocar il Biscione punta ad immatricolare più 4C che 8C, superando così i 150 esemplari.

  • shares
  • +1
  • Mail
102 commenti Aggiorna
Ordina: