Opel Ampera: in futuro anche una versione a marchio Buick

Opel Ampera definitiva - Salone di Ginevra 2011

Secondo una notizia riportata oggi da Bloomberg, General Motors starebbe lavorando su una versione a marchio Buick della nuova Opel Ampera, rivoluzionaria elettrica extended-range attesa entro fine anno sul mercato italiano. La vettura, terza figlia del parto gemellare che ha dato alla luce anche la Chevrolet Volt, non ha però ancora visto il semaforo verde definitivo.

Il motivo è di natura economica: GM, che naturalmente dovrà piazzare sul mercato un simile modello ad un prezzo più elevato della Chevrolet (che costa 41.000 dollari negli USA), intende ancora riflettere su una decisione del genere: sarà difficile, ad assoluta parità di tecnologia, giustificare un prezzo sensibilmente più elevato rispetto alla Volt.

Dando per scontati le dotazioni più ricche e i materiali più pregiati rispetto agli altri due modello, è proprio sul piano della tecnologia che il colosso di Detroit potrebbe intervenire: secondo Bloomberg, la EREV Buick avrà un'autonomia elettrica un po' più estesa rispetto alle gemelle Opel e Chevrolet, grazie al ricorso a materiali leggeri, ma per innovazioni del genere bisogna mettere in conto investimenti di un certo spessore. Qualora il progetto della nuova Buick ecologica dovesse effettivamente prendere corpo, la sua presentazione non avverrebbe comunque prima del 2013.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: