Land Rover Freelander: foto spia del Baby Discovery

La Land Rover Baby Discovery avvistata sulle strade innevate della Svezia: ecco la futura Land Rover Freelander in nuove foto spia.

Land Rover Freelander: foto spia del Baby Discovery

Dopo i primi avvistamenti, la futura Land Rover Freelander torna a mostrarsi in test su neve e ghiaccio nel nord della Svezia. L'esemplare avvistato presenta le stesse camuffature che caratterizzavano già gli altri muletti fotografati su strada, ma le pellicole non riescono a nascondere i volumi dell'auto, che rivela un setup molto più spazioso rispetto alla generazione precedente. Le informazioni tecniche sono ancora scarse, con Land Rover che ha cercato di tenere nel massimo segreto la sua nuova Suv media, che internamente viene chiamata Land Rover L550. Ancora incerta anche la denominazione della vettura che potrebbe staccarsi dalla famiglia Freelander e passare in quella della Land Rover Discovery, posizionandosi come ingresso gamma.

La nuova entry level di Land Rover avrà dimensioni esterne maggiori rispetto alle attuali e sarà probabilmente disponibile nella normale variante a cinque posti, ma anche in una più spaziosa a sette. Il pianale sarà quello della Range Rover Evoque, vettura che ha dettato stile all'interno della casa inglese e che condizionerà in maniera sostanziale anche la nuova Baby Discovery. La trazione integrale, classica per il modello, sarà molto probabilmente affiancata da un sistema di trazione anteriore, proprio come avviene sull'attuale Land Rover Freelander, con il marchio inglese che proporrà alla propria clientela un cambio automatico a sei rapporti affiancato da un automatico a 9 rapporti.

La commercializzazione della vettura potrebbe infatti non fermarsi alla sola Europa, con la nuova Land Rover Freelander che potrebbe arrivare fino in Cina ed in America, oltre che in altri mercati. Le prime voci vedono un debutto tra la fine del 2014 e l'inizio del 2015, con Land Rover che proporrà unicamente motori sovralimentati sul nuovo Suv, tutti quattro cilindri. Una gamma di 2.0 litri turbo benzina sarà infatti probabilmente affiancata da alcuni propulsori 2.2 turbodiesel declinati in diverse varianti potenza.

  • shares
  • Mail