Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

Scritto da: -

trivella

Sono giorni difficili per gli automobilisti italiani ed europei. L’aumento del costo delle benzine dovuto alle tensioni del Nord Africa ed all’aumento del costo del petrolio, arrivato alla soglia psicologica dei 120 dollari al barile (di Brent), ha gettato nello sconforto chi fa un uso quotidiano della macchina, e sta ponendo non pochi problemi in tutto il comparto del trasporto. Il petrolio, infatti, risulta ancora la principale fonte di energia per approvvigionamento e, poiché il sistema dipende strettamente dalle fonti, un problema nell’estrazione accende immediatamente la miccia della paura, che genera poi la speculazione.

Il fatto è, però, che gran parte del petrolio proviene dell’Arabia Saudita, che finora non è stata interessata dagli sconvolgimenti socio-politici dell’area mediorientale (fortunatamente..). E mentre l’America, più autosufficiente, è in grado di mettere in campo le riserve speciali per calmierare l’eventuale carenza di greggio, ed il sottosuolo della Russia è, come noto, ricolmo di giacimenti energetici di tutti i tipi, l’Europa, invece, non sta messa molto bene, perché, a differenza di tutti gli altri grandi “blocchi”, non ha sul proprio territorio fonti significative di petrolio, dirette o di riserva. L’Italia, infine, oltre ai problemi di natura strettamente geografica (presenza quasi nulla di petrolio nel sottosuolo, configurazione orografica difficile, ecc.), per colmo di sfortuna è la Nazione che ha più interessi economici (ed in particolari petroliferi) con la Libia, motivo per cui i primi ad accorgerci della scarsità di approvvigionamento dal paese in fiamme siamo proprio noi.

Tutto così negativo quindi, da non poter fare niente? Non esattamente. In realtà, infatti, l’aumento del prezzo alla pompa non dipende direttamente dalla guerra in corso in Libia. Nonostante la lunga premessa, di scarsità non c’è neanche l’ombra, perché l’Opec, come prima cosa, ha aumentato la produzione di petrolio regolando la “manopola” delle estrazioni e riportando subito il valore a prima della guerra. Che succede quindi nella corsa al rialzo dei prezzi?

L’aumento sta interessando non soltanto l’Italia, ma tutta l’Europa (ed in parte anche altri Stati). Per arrivare alla situazione italiana dobbiamo considerare almeno due ordini di motivi: uno europeo (internazionale) ed uno italiano (locale).

I motivi internazionali che spingono in alto la corsa dell’oro nero sono sostanzialmente tre:

1. Aumento del costo del barile
2. Deprezzamento del costo dell’Euro rispetto al Dollaro
3. Paura che i problemi in Libia si estenderanno anche ad altri Paesi

Mentre i motivi locali che spingono in alto il prezzo alla pompa sono altri tre:

1. Il 65% circa è composto dalle accise
2. Non c’è reale concorrenza tra grandi Marchi
3. Ci sono pochi distributori bianchi (senza logo) e troppi chioschi (piccoli e piccolissimi distributori locali).

Queste componenti di differente ordine vanno quindi affrontate a livelli diversi: i problemi economico-finanziari di natura internazionale vanno affrontati in ambito europeo, e devono essere tesi ad evitare la speculazione finanziaria. I problemi invece di ordine amministrativo-economico vanno discussi in sede locale e devono essere tesi a diminuire le anomalie italiane.

In più c’è un altro elemento da tenere presente nel considerare l’andamento italiano dei prezzi, ed è il famigerato problema della “doppia velocità”: tra il prezzo del petrolio e il prezzo alla pompa. Quando il primo aumenta, subito il secondo aumenta, mentre quando il primo scende il secondo….aspetta molto ad adeguarsi (quando lo fa..). Ma questa in realtà non è una motivazione, più che altro è un effetto della mancanza di concorrenza. Ed in effetti, curare il sintomo più che la causa non sembra una soluzione, ma il governo, anche su pressione delle associazioni di consumatori, ha comunque creato una Commissione per la valutazione delle dinamiche dei prezzi dei carburanti. Qualche giorno fa, Gianluca Pezzi ha pubblicato su Autoblog un grafico che mostra l’andamento dei due prezzi negli anni in esame: interessante per approfondire l’aspetto della doppia velocità.

Il dettaglio. A fine febbraio è cominciata la corsa al rialzo ed attualmente (dato del 7) la soglia di 1,57 euro al litro raggiunta dalla benzina verde nei distributori Esso rappresenta il nuovo record storico, dopo il massimo di 1,56 euro toccato il 15 luglio del 2008. Si tratta del record del prezzo consigliato sul territorio nazionale, che poi sale anche oltre 1,6 euro in alcune aree del Paese, come la Campania, a causa delle addizionali regionali. Per il diesel si passa dall’1,44 euro/litro delle stazioni di servizio Tamoil all’1,46 rilevato negli impianti Q8 (le no-logo a 1,39). Il Gpl, infine, si posiziona intorno allo 0,79 euro/litro registrato nei punti vendita Eni, Q8 e Tamoil (0,77 euro/litro le no-logo).

Sono dati che fanno riflettere, ma sui quali è meglio non appoggiarsi troppo. Le fluttuazioni del prezzo del petrolio sono ancora enormi, ed è difficile fare previsioni sia in un verso sia in un altro.

Qualche dato storico. Finisco con un piccolo grafico auto-prodotto. Da alcuni anni, per esigenze di lavoro prima, e per abitudine consolidata poi, faccio benzina sempre alla stessa pompa, un impianto completamente automatico Q8 Easy in zona Ovest di Roma. Le altre pompe dello stesso marchio hanno lo stesso prezzo (con piccole differenze nell’ordine del centesimo), ed in generale ho osservato che anche i grandi marchi con self service automatizzato hanno prezzi simili. Siccome tengo sempre lo scontrino ho riportato i dati su un grafico Excel. Il dato storico non avrà un valore statistico generale ma ritengo possa essere comunque utile per un raffronto e possa dare un risultato interessante, anche perché omogeneo. Ecco il grafico:


Come si può vedere, il picco massimo del 2008 è identico al livello che c’è oggi, quindi di fatto la situazione ci aspetta potrebbe sia presentare una discesa, come fu in quell’anno, oppure continuare a salire. Vedremo.

Un consiglio. Va poi detto che molti si ostinano a “voler pagare di più”, perché scelgono il cosiddetto “servito”, o peggio ancora il vecchio chiosco vicino casa. In entrambi i casi la benzina costa sempre dai 5 ai 10 centesimi in più al litro in queste modalità distributive. Attenzione quindi sempre a scegliere un moderno impianto automatizzato con Fai-da-te, dove si risparmia anche molto, e cercare di pianificare i propri rifornimenti, riempiendo il serbatoio almeno a due terzi ed allungando i tempi tra un rifornimento e l’altro. Sembrerà poco, ma è dimostrato che si può arrivare a sprecare più di 3 euro a pieno non facendo attenzione a questi particolari.

Foto | Flickr

Vota l'articolo:
3.99 su 5.00 basato su 153 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: C64

    sono giorni come questi in cui godo nell'avere il gpl :D Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: Aiosa

    E' il prezzo per la democrazia, gli italiani sono ben contenti di pagare di piu' alla pompa e di ospitare gli immigrati che arrivano qui ah, fatto altrettanto importante……..la colpa e' di Berlusconi! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: Neutrale

    Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti?? Perchè sono dei ladri! Possono darci 1000 spiegazioni economiche/sociali per cui aumentano i prezzi, ma tanto si sa che gira che ti rigira qualsiasi cosa succeda nel Mondo, da una guerra ac uno sciopero dei metalmeccanici o per colpa del bunga bunga, è presa come scusa per far aumentare il prezzo della benzina. Ormai la gente ha capito che sono solo scuse, non ci crede più! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: rowdyburns

    e io, per quanto più possibile, pedalo… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    PORCAVACCA!, ieri sera all'automatico appena entrato in riserva, con 40 euro non ho riempito nemmeno 3\4 di serbatoio di gasolio. IL VELENO MI FAN VENIRE! La ypsilon a gpl è una manosanta ma cari miei da quando ce l'ho (6 mesi) il prezzo del gpl è pure lui salito. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: fabioo.

    Mi chiedo come sia possibile questo: Es. le stazioni di servizio riempiono i serbatoi al lunedì con un costo pagato alla quotazione totale del lunedì, molti li riempiono di settimana in settimana e oltre.. ma malgrado questo li adeguano di giorno in giorno…ma loro quella benzina stivata l'hanno pagata con il costi correnti del lunedì mentre gli altri giorni continuano ad aumentarla… PERCHE'? Perchè non c'è abbastanza ricerca (in Italia) per far funzionare i motori solo con una parte di petrolio ed altri componenti studiati ad HOC (e pure meno inquinanti). Viviamo tutti in una scatola chiusa e continuiamo a sporcarla solo per regole di mercato…si ma vecchie regole che fanno comodo a pochissimi e danneggiano TUTTI. Usate solo GPL e METANO ora come ora.. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: alby_85

    Quattroruote, tempo fa, aveva aperto una sorta di blog dove si davano gli indirizzi delle più conveniente aree di servizio nella zona di chi scriveva. Se non vi spiace, lo farei anche qui: Torino: - Repsol accanto centro commerciale Le Fornaci di Beinasco - Agip di corso Brunelleschi (solo in orario di chiusura, al 24 ore) - Non ricordo il nome, è uno di quelli con marchio sconosciuto, ma l'ho provato due volte e nessun problema; è sullo 'stradone' di Ciriè, che funge da circonvallazione al paese (corso Dalla Chiesa, Strada Provinciale 2 per le Valli di Lanzo): direzione sud (Caselle), appena dopo il cavalcaferrovia sulla Torino-Ceres, dopo l'incrocio con via Lanzo. Io faccio rifornimento sempre e solo in questi tre posti. Prezzi mediamente tra i 5 e i 10 centesimi più bassi che altrove. E facendo, ogni volta, un pieno da quasi 50 litri sono fino a 5€ a botta di risparmio. E dato che il pieno in media lo faccio tre volte al mese, sono almeo 150€ all'anno risparmiate. Spero vi torni utile. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    Prevedo acquisti importanti per la stagione 2011-2012 dell'inter. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: - Marko -

    "c’è un altro elemento da tenere presente nel considerare l’andamento italiano dei prezzi, ed è il famigerato problema della “doppia velocità”: tra il prezzo del petrolio e il prezzo alla pompa. Quando il primo aumenta, subito il secondo aumenta, mentre quando il primo scende il secondo….aspetta molto ad adeguarsi (quando lo fa..) " Quello che si può fare di certo , da utenti , per arginare minimamente questo " ladrocinio " , è adottare ove possibile una guida più parsimoniosa ed attenta ! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    maledetti speculatori e broker di borsa che fanno le contrattazioni, maledette accise, maledetta IVA sul prezzo al litro…altro che concorrenza tra distributori, eliminando la speculazione, la borsa le accise e l'iva, arriveremo a 0.20 euro al litro…evviva la democrazia, o ladrocrazia.. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 11 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: piech regna

    c64 godi ad avere il gpl?! in 8 mesi è aumentato del 23%…l'anno scorso era a 57 centesimi ora sta a 79… c'è poco da godere! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 12 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: John Galt

    La causa principale dell'aumento del costo del petrolio è la speculazione finanziaria che c'è sopra. E si evince chiaramente proprio dalle informazioni che snocciolate nell'articolo: la produzione mondiale e le scorte garantiscono, al momento, che il petrolio non scarseggi sul mercato reale. Quello che più mi fa incavolare però (usiamo il termine edulcorato…) è che allo stato non gliene frega niente, lui ha i suoi conti e non si preoccupa se i cittadini (soprattutto quelli delle fasce meno abbienti) soffrono per questo aumento della benzina e la qualità della loro vita diminuisce (niente viaggi, costi più alti su tutto). E TAGLIATE UN PO' LE TASSE Invece di continuare a dirlo senza mai farlo. Come detto nell'articolo: il 65% del prezzo sono accise!!!!! VERGOGNA! LO STATO SIAMO NOI! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 13 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: Dany!

    Purtroppo anche per noi il gpl è aumentato un po negli ultimi anni….certo, conviene sempre rispetto alla benzina, pero anche noi risentiamo della "crisi" Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 14 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: bm79

    E NOI, poveri utenti finali, come possiamo difenderci dal caro petrolio?!? Cosa possiamo fare?!? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 15 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: Silvya1

    <i>"Come si può vedere, il picco massimo del 2008 è identico al livello che c’è oggi, quindi di fatto <b>la situazione ci aspetta potrebbe sia presentare una discesa, come fu in quell’anno, oppure continuare a salire. Vedremo.</b>"</i> Ma che razza di frase è questa? Ovvio che può salire o può scendere, che altro può fare?!? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 16 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    il discorso è semplice e non è colpa solo delle ACCISE!!! In Italia non c'è nessuna autorità seria che faccia controlli sulla concorrenza e 4/5 compagnie petrolifere ci mettono meno di 5 minuti a fare cartello! E fare il bello e cattivo tempo dei prezzi! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 17 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    e si ricomincia ad andare in trasferta in slovenia!!!! la mia fortuna è avere il confine a 30 km benzina verde 1.275 gasolio 1.230 fate un po voi i conti di quanto risparmio a ogni pieno! ah, la benzina è la stessa… stessa compagnia che si trova in italia Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 18 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    …stare fermo Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 19 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    Kitegen in ogni comune italiano e auto attuali convertite a idrogeno. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 20 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: rtx

    basterebbe analizzare una cosa:la velocità di variazione al rialzo dei prezzi alle pompe a seguito di un incremento del prezzo al barile delle quotazioni e confrontarle con la velocità di variazione contraria(quando i p calano rapidamente nelle quotazioni) già questo è chiarificatore di quanto si guadagni nell'aumentare quasi all'istante i prezzi di benzina e gasolio che hanno una domanda a breve per definizione anaelastica. senza contare che molte delle quotazioni delle quali si discute sono futures a 3 o 6mesi…insomma si decide oggi quanto pagare una cosa che avrai fra 3 o 6 mesi! purtroppo è così Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 21 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: bassplayer

    E' una catena di sant'antonio, perche tutto quello che compriamo o mangiamo viene trasferito su gomma e se aumentano i costi dei trasporti aumentano anche i prezzi dei normali generi di consumo. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 22 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: ilbis

    Molto facile! incitiamo i trasportatori a scioperare come fecero un po di tempo fa. Quando a tutti strizzerà il culo e l'italia si sarà fermata (perchè ormai tutta la nostra economia è gest-in-time a 2gg) allora vedrete che i prezzi si calmeranno… volete che mandiamo avanti la baracca? allora mantieni un prezzo coerente togliendo qualche accisa… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 23 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    Se non ricordo male nel 2008 il prezzo del greggio al barile arrivò a 150 dollari. Oggi è a 120 dollari. Ci sono 30 dollari di differenza. Qualcuno può gentilmente spiegarci come mai stiamo pagando le stesse cifre folli per il carburante? E poi la finiamo di pagare cose assurde? Riporto da Wikipeddia: Molte delle accise italiane furono introdotte come temporanee per far fronte a vari eventi straordinari, ma nonostante il venir meno della causa a tutt'oggi non risultano ancora rimosse [4]: 1,90 lire per la guerra di Abissinia del 1935 (0,001 euro); 14 lire per la crisi di Suez del 1956 (0,007 euro); 10 lire per il disastro del Vajont del 1963 (0,005 euro); 10 lire per l'alluvione di Firenze del 1966 (0,005 euro); 10 lire per il terremoto del Belice del 1968 (0,005 euro); 99 lire per il terremoto del Friuli del 1976 (0,051 euro); 75 lire per il terremoto dell'Irpinia del 1980 (0,039 euro); 205 lire per la missione in Libano del 1983 (0,106 euro); 22 lire per la missione in Bosnia del 1996 (0,011 euro); 0,020 euro (39 lire) per rinnovo contratto autoferrotranvieri 2004. Il tutto per un totale di 0,25 euro (486 lire). Su queste accise viene applicata anche l'IVA, per un totale di 0,30 euro. Paghiamo ste stronz… e quelli che hanno avuto dei disastri recenti(io sono di genova e solo per miracolo non ho avuto danni dall'alluvione di ottobre) non beccano niente. Il caro Silvio ha dato subito 300 milioni di euro al veneto alluvionato, ma a Sestri Ponente(genova) dove l'anno prima è stato fischiato sonoramente non ha dato praticamente un fico secco. L'importante è pagare per i disastri del 900 Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 24 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: Silvya1

    @15, cosa possiamo fare? usare il meno possibile l'auto e se possibile bici e mezzi pubblici, comprare solo auto ibride quindi auto di case produttrici che innovano (chi più chi meno, ma che comunque ci provano). Il metano è poco diffuso come distributori, il gpl è legato al prezzo del petrolio e quindi siamo a punto a capo. il non plus ultra sarebbe l'ibrido serie di chevrolet volt, ma nel frattempo comprare una prius potrebbe dare un segnale importante alle case automobilistiche. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 25 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    L'Italia potrebbe eliminare del tutto le accise e il faccendiere Berlusconi avrebbe dovuto evitare di dirottare gran parte degli investimenti (tra cui anche quelli privati) in Libia. Ma si sa. Lui fa i propri interessi e il governo dovrà pur tirare fuori una balla per giustificare l'aumento dei prezi. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 26 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    Aggiungo che le settimana scorsa in meno di 12 ore un distributore del mio quartiere ha portato la verde a: ore 24 verde 1.496 ore 09 verde 1.509 ore 11 verde 1.519 E' assurdo che non ci siano controlli su sti cambi selvaggi. Naturalmente il traffico alle 11 è maggiore che a mezzanotte e il prezzo casualmente è salito nelle ore di punta Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 27 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: piech regna

    ma non c'è una organizzazione che organizzi una protesta? giusto da bloccare il paese…e poi vediamo Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 28 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: sahariano

    quello dei rialzi dei carburanti in italia è una vergogna senza fine. Per farvi capire quanto ci prendono per il c..o vi porto l'esempio della tunisia, paese in cui viaggio spesso e da cui sono rientrato la settimana scorsa. Il costo della benzina fino a poco prima di natale era di 1,32 dinari tunisini (circa 0,68 centesimi di euro) che considerato il potere d'acquisto locale è comunque un costo molto alto per la maggior parte dei tunisini. Poco prima di natale ha subito un aumento di 50 millesimi arrivando a 1,37 (rialzo molto consistente). Premesso che la tunisia ha una produzione molto limitata di greggio che copre si e no il 20% del fabbisogno (tra l'altro in mano alla solita eni in compartecipazione con lo stato tunisino), considerato che come tutti saprete nei mesi scorsi c'è stata la "rivoluzione" e che la sua prima fonte di entrate è costituita dal turismo che ha risentito pesantemente degli eventi, secondo voi che variazione di prezzo hanno subito i carburanti ad oggi? ZERO!! E non saliranno i prezzi altrimenti i tunisini ricominceranno a fare bordello, altro che noi italiani che sappiamo solo lamentarci Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 29 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    Allora come mai in Svizzera la benzina costa di gran lunga meno che in Italia. Loro non hanno i giacimenti e spesso la importano dall'Italia. Il problema è tutto nelle tasse italiane Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 30 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: No way out

    non ci resta che togliere il tappo del serbatoio, e scòrrèggiarci dentro!! :( Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 31 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: giaserg

    meglio fare rifornimenti ai distributori "bianchi" carrefour, yes etc che si risparmia anche il 20% e sperare chi in italia si diffonda una cultura sconosciuta : la concorrenza! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 32 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: sahariano

    errata corrige 68 centesimi e non 0,68 nemmeno in libia si trova(va) a quel prezzo. che bello che era fare il pieno in libia:-( Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 33 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    Di tutto quanto scritto, fermo restando la tassazione esagerata a livello nazionale, con l'aggravio delle addizionali locali, il risultato è solo 1: SPECULAZIONE. Come succede in tutti i beni di prima necessità, di cui non si può fare a meno: alimentari, carburanti, autostrade… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 34 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: genoeffo

    la solita domanda "cretina" che qualche ingenuotto si pone ogni volta che ci sono aumenti…e perchè e per come, come mai etc etc ma come, tutti a lodare il "libero mercato" , tutti a genuflettersi davanti al sistema che assicura "pace, bene, prosperità e democrazia" e poi a fare il pianto greco quando si toccano le tasche… eh no, le cose si prendono completamente…non si può avere un braccio secco e uno verde; e i governi? poveri ingenui, i governi sono espressione di quei gruppi industriali; che volete? fanno gli interessi dei loro padroni, del tutto ovvio. questo è il sistema…con i suoi vantaggi( per i soliti noti) e gli svantaggi…per il popolo bue… comunque ci sarà sempre qualcuno appartenente al popolo bue sopradetto che sosterrà le ragioni dei potenti; come i tacchini che nel periodo natalizio sfilano compatti per manifestare sostegno al partito dei macellai; bravi! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 35 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: sahariano

    esatto genoeffo, il problema sta nella complicità dei governi che SE volessero potrebbero limitare questi fenomeni di speculazione, ma non vogliono, va contro i loro stessi interessi. In paesi (come la tunisia) dove lo stato fissa il prezzo (come tra l'altro per altri beni di consumo) queste speculazioni non avvengono Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 36 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: C64

    rispondo a tutti; Si, ad un anno di distanza in GPL sarà pure aumentato, ma sempre meno dell'aumento della benzina, e poi l'aumento del gpl è stato lineare; non teme (in parte) le scorregge politiche e speculazioni che vedono il diesel e la benzina. per chi ha i motori diesel non so se con una miscela di l'olio di colza si può risparmiare un po. PS: il mio impianto l'ho preso con l'ecoincentivo 2008 Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 37 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: bullo

    non dimentichiamoci che siamo in un paese di mafiosi e in parecchie aree c'è una cultura sbagliata dove la maggior parte delle persone non paga le tasse. Il governo avrà le sue colpe ma anche la gente ci mette del suo. Io incomincerei dalle scuole ad educare tutti alla responsabilità civica in modo che se tutti paghiamo le tasse (in teoria…) dovrebbero pure diminuire. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 38 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: jorn

    1) In Italia il prezzo del carburante è il più alto d'EUROPA 2) Appena ci sarà un aumento del parco auto a GPL o METANO state tranquilli che il prezzo al litro (o metro cubo) salirà spaventosamente , guardate l'andamento di questi ultimi due anni per rendervi conto. 3) Viviamo in ITALIA 4) Non c'è la seria volontà da parte delle case automobilistiche di eliminare totalmente i motori a carburante inquinante (se siamo andati sulla luna nel 69 , nel 2010 credo ci potrebbe essere un'alternativa totalmente e ecologica , ma gli interessi dietro sono troppo alti e tutti sono in ballo in questo mondo di "corruttibilità e convenienza") ERGO , in qualsiasi modo la mettete , lo prenderemo sempre in quel posto. Per cominciare comprerò una bici elettrica , più passeggiate a piedi , più bus . Quello che noi possiamo fare è usare il buon senso , incarognirsi è solo deleteri pewr la nostra salute e non porta da nessuna parte , fortunatamente abbiamo a nostro servizio in qualsiasi momento buone dosi di buon senso ed etica "civile" . Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 39 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: giaserg

    42 si è solo raddoppiato.. è un prezzo non solo legato al petrolio, ma anche al mercato, vendi più auto gpl= aumenta il prezzo, è ancora conveniente, quello non c'è dubbio, ma quello che intendevo, è che sei sulla stessa barca, c'hai poco da star contento! anche perchè è ancora libero dalle accise, vuoi che uno stato avido e ladro e sprecone come il nostro si lasci sfuggire ancora a lungo un occasione cosi ghiotta per regalarci una nuova tassa? 29 comprare una prius? mi sembri come il marito che si taglia le balle per far dispetto alla moglie. Poi la prius consuma sui 20 25/l medie da normale diesel moderna Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 40 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: Il-Becchino

    E' così difficile ACCETTARE che UN'ERRA STA FINENDO? E' così difficile pensare SENZA PETROLIO? Siamo VERAMENTE così DROGATI dal petrolio? Io non vedo l'ora che INIZI LA NUOVA ERA della ragione e non del consumismo sfrenato. A tutti quelli cui chiedo se erano meglio gli anni 60 o questi anni…TUTTIIIII mi dicono che erano migliori gli anni 60. Eppure vivevamo con meno, con MENO RIFIUTI E SCOASSE, con più semplicità, con meno stress. Ecco… siamo tutti più stressati. Accettiamo che il petrolio finirà presto e dovremo TORNARE UN PASSO (anche due) Indietro. Non muore mica nessuno! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 41 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: pistu_foghecc

    Il problema è che questi aumenti diverranno strutturali, come ogni altra volta che per qualsiasi motivo si è gridato alla crisi.La benzina non cala da 3 anni……presto saremo a 2 euro al litro Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 42 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    qua oramai il petrolio non scenderà mai più sotto 1.4, scenderà fino a li, ma poi ricomincerà a salire ponendo un altra base dove non scenderà più, non so perchè, ma credo che in 2 anni sfonderemo i 2 euro a litro Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 43 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: Il-Becchino

    L'unico che non avrà problemi sarà ALDO con la sua 535D. Quell'auto è talmente incredibile che PRODUCE PETROLIO All'aumentare delle prestazioni, cioè più sgasi, più ne esce dal serbatoio, tanto che deve distribuirlo in giro per non sprecarlo. :) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 44 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: Silvya1

    giaserg, @45: Perchè sembrerei come il marito che si taglia le palle per far dispetto alla moglie? Motiva la frase. Per l'estetica? per cosa? Guarda non credo proprio che un diesel moderno possa fare meglio della prius e soprattutto fare meglio in città. Per non parlare della manutenzione di un'auto diesel. Comunque io parlavo anche in un'ottica di mandare un segnale all'industria, comprando un naftone che segnale mandi? Che vuoi altri naftoni e solo quelli propongono infatti. L'ibrido del tipo della prius, delle lexus, non è la manna dal cielo, ma un primo passo verso un ibrido serie. Non vi interessa? Ok ma poi non piagnucolate che la benzina costa cara. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 45 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    :) … ricordo che un pieno su un'elettrico oggi costa 7 euro per 400 km. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 46 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: Serva

    Ho preso il prezzo al barile del Brent e il cambio EUR/USD rispettivamente del 4/7/08 e 9/3/11… risultato, il 4/7/08 il barile costava 92.28EUR il 9/3/11 81.30EUR. (2008: 143.95 eur/barile e 1,56 il cambio mentre 2011 113 il barile e 1.39 il cambio) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 47 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    a Milano la benza la faccio a 1,451 fatta ieri notte Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 48 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: No way out

    compratevi una polo 1.6 tdi… 25-27 reali con 1 litro di gasolio… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 49 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    L unica soluzione è non alimentare il commercio petrolifero delle grandi marche ma rifornirsi alle pompe bianche,sicuramente vedrete che le grandi aziende si adegueranno dopo il calo di clientela!!!PER CHI VIVE A ROMA SUGGERISCO DI ANDARE ALL INDIPENDENTE A VIA COLLATINA 113, dove la benza costa 1,44,davanti a prezzi simili non si riesce più a stare indifferenti!!!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 50 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: smoth

    complimenti a Luciano per l'articolo e la spiegazione ma il dubbio rimane sempre, ovvero se nel 2008 al barile costava 150 $ e 1.52 € al litro, oggi che costa 120 $ perchè non costa 1.22 € litro (facciamo 1.32 € al litro per giustificare l'€) se il prezzo al barile è quello? bisognerebbe proporre la trasparenza dei prezzi anche ai distributori dove indicare il costo del petrolio, il costo alla pompa che porta al prezzo finale e le imposte statali. lasciare sempre il classico cartellone dei prezzi ma anche mostrarne un'altro dove poter vedere, come in questo periodo, i magheggi. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 51 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    L'articolo… cut… "L'Europa, invece, non sta messa molto bene, perché, a differenza di tutti gli altri grandi “blocchi”, non ha sul proprio territorio fonti significative di petrolio, dirette o di riserva. L’Italia, infine, oltre ai problemi di natura strettamente geografica (presenza quasi nulla di petrolio nel sottosuolo, configurazione orografica difficile, ecc.)"… cut Sarei curioso di sapere la valida fonte da cui attingete queste pseudo-notizie?! Avete mai sentito che esiste una regione italiana chiamata Basilicata?! Sapete che questa sconosciuta poggia interamente e letteralmente sul petrolio?! Ovviamente NO!!! Purtroppo non è retorica… infatti la stessa gente dei paesini in cui sorgono questi pozzi petroliferi NON sa NE' quanti siano NE' quanto estraggono. L'unica certezza è che aumentano ogni notte ignorando tutti e tutto. Informatevi e informate la gente! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 52 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    PROVA INTANGIBILE CHE L'UE E' UN BARACCONE (corrotto, mangia soldi e non necessario): prima della "guerra" in Libia l'euro aveva un valore alto pertanto lo scambio dollaro euro era favorevole alle importazioni (cosa inutile dato che bisogna esportare NON importare) e ora, a guerra in corso, lo deprezzano (l'euro) nei confronti del dollaro cosi da peggiorare la situazione (prezzo del carburante sempre più caro) riguardo le accise… stendiamo un velo pietoso… i soliti sprechi all'italiana!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 53 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: Maurobombazza

    Ricordo che a Sharm nell'estate 2005 facemmo 50 litri di super ad una Jeep cherokee pagandoli 4,8 euro!!!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 54 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    Il prezzo della benzina è dipendente da quello del petrolio, ma non è che a parità di prezzo del petrolio al barile corrisponde lo stesso prezzo della benzina nel corso degli anni. Ci sono vari fattori che influenzano, oltre alla classica offerta e domanda. Ci sono, ad esempio, i costi di raffineria e trasporto che aumentano con gli anni, così come le spese dei distributori e gli stipendi dei dipendenti. Ci sono altri costi non dipendenti dal barile di petrolio che si vanno a sommare nel costo della benzina, che non si può semplicemente dire: nel 2008 il prezzo del petrolio in euro era superiore a quello di oggi, quindi la benzina deve costare di meno. E non solo, il petrolio non viene usato solo per fare benzina, ma una miriade di prodotti, quindi ha una proporzione di domanda/offerta diversa da quella della sola benzina. Non si possono fare paragoni così diretti, le variabili in gioco sono troppe. Per il discorso dei doppi prezzi, l'ho ripetuto più volte, e purtroppo non c'è nulla da fare, è il normale corso del mercato di tutte le materie prime presenti in scorte limitate. Anche il fatto che non ci sia concorrenza deriva da questo. Chi ha la materia prima e sa che prima o poi finirà, no la svenderà mai ad un prezzo bassissimo per esaurirla in pochi anni, ma cercherà di guadagnarci molto e per molti anni. Tutto questo si trova o è deducibile leggendo qualsiasi semplice manuale di economia. Provate con il libro di microeconomia di Varian, avrete una visione molto diversa del mondo e molte cose non appariranno più così scandalore (per quanto alcune cose possano sempre risultare "ingiuste"). <a href='http://www.kelkoo.it/ssc-5101-varian-microeconomia.html' rel='nofollow'>http://www.kelkoo.it/ssc-5101-varian-microeconomia.html</a> Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 55 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: UnoQualunque

    Giusto per curiosità, comunque… Le accise alte non sono solo in Italia… Un paio di settimane fa ero in Germania, e là la benzina costa praticamente come qui (la differenza è di pochi centesimi). Poi, si sa… Noi italiani con le accise stiamo ancora pagando la Guerra di Libia di inizio Novecento :) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 56 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: animale

    a me il "servito" piace se mi sgocciolo il diesel sui pantaloni o sulle scarpe altro che 3 euro a rifornimento butto via Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 57 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: nico-lab

    #38 1) In Italia il prezzo del carburante è il più alto d’EUROPA Eeeeeh, ma sei veramente sicuro? <a href='http://www.viaggi-tcs.ch/travel/it/home/reiseinfos/benzinpreise.html' rel='nofollow'>http://www.viaggi-tcs.ch/travel/it/home/reiseinfos/benzinpreise.html</a> La Norvegia e la Svezia (per esempio) fanno parte dell'Asia!? Forse sarebbe corretto aggiungere "In Italia il prezzo del carburante è il più alto d’EUROPA in confronto al potere d'acquisto di una persona media" Cmq io penso che la speculazione dei prezzi riguardi TUTTI i paesi europei, con il giochetto dei rialzi immediati e ribassi lenti; cambia solo l'OFFSET, o come si, dice la base di partenza. Facendo un esempio da noi se la base è 1, la svizzera è 0.7. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 58 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: giaserg

    44 perchè la prius, pur essendo un auto straordinaria per certi versi, ce l'ha mia mamma la conosco benissimo, consuma quanto un auto diesel con un leggerissimo vantaggio di consumo non in città, attenzione, in coda, gia in extraurbano consuma di più, per non parlare di autostrada e salita, ma annichilisce totalmente il piacere di guida, ha bisogno di uno stile di guida tutto suo e senza incentivi non è conveniente! Direi che il motore ibrido, è l'unico difetto per l'auto più comoda più accessoriata, meglio costruita che si possa comprare a quella cifra, e per chi la acquista usata, sono veramente grandi affari! E' un ottima auto, ottima per un vecchio, per una donna, per lavorare, ma semplicemente non è un auto ecologica e per chi ama guidare, è come togliersi le palle da soli! Non ho letto l'articolo con attenzione, ma non è un caso che alla 25h di magione abbiano vinto 2 diesel Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 59 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: UnoQualunque

    @incazzatonero Guarda che non è l'UE che stabilisce i cambi euro/dollaro. Il mercato della moneta è forse l'unico vero mercato assolutamente libero, e l'unica cosa che fa variare i cambi è la legge della domanda e dell'offerta. In particolare, in questi periodi di crisi moltissimi grandi investitori stanno acquistando beni rifugio, come l'oro e il dollaro (che è comunque sempre la moneta di riferimento). Maggiore domanda = prezzi più alti. L'oro è ai massimi storici, e il dollaro pure è salito (in effetti, non è che sia l'euro che sceso, ma è il dollaro che è salito). Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 60 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: giaserg

    44 anzi per quel che mi riguarda, hanno sbagliato come marketing, ciò che mi fa aprezzare la prius, è la sua qualità, la sua affidabilità, i tagliandi a 200 euro, parcheggia da sola, telecamera navigatore tutti gli accessori di un auto di serie superiore, ma non risparmierai un centesimo di carburante rispetto ad una golf, una 308 qualsiasi Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 61 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: Enrick11

    si concordo con voi, ma qualcuno mi spiega come mai chi sta al governo non perde consenso anche dopo tutto quello che è successo ?? i casi sono due o noi non siamo italiani o c'è qualcuno che ci marcia… resta il fatto che quando andremo votare per favore e lo dico da vostro fratello italiano NON votiamo sempre quelli ok NON leggiamo sepre gli stessi giornali o guardiamo sempre i soliti tg fatti per dividerci. io come al tri credo che dovremmo reagire come un popolo non come tanti singoli e si comincia da qui da un blog… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 62 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    Il prezzo dei carburanti è assurdamente gonfiato da molti fattori. Il primo, che influisce sul costo industriale è l'assurda speculazione mondiale sui futures e compagnia bella, per cui il petrolio passa virtualmente di mano dozzine di volte tra il pozzo e la raffinerie incrementando il prezzo ad ogni step. In questo modo un pugno di società e persone si arricchisce in modo spropositato sul nulla. Ma dato che non esiste un potere politico mondiale in grado di controllare e limitare questa speculazione, continuiamo a subire. Il secondo è la tassazione. L'Italia è purtroppo leader per accise, tasse e balzelli vari, ma anche in altri stati europei non è che stiano tanto meglio, le tasse sui carburanti sono uno dei gettiti più ingenti per gli stati. (Lasciamo perdere USA ed altri paesi dove la tassazione è più bassa perchè non c'è lo stato sociale) Il terzo fattore è una somma di disgrazie tipicamente italiche: mancata concorrenza (i prezzi sono concordati tra i petrolieri e l'authority di controllo non ha quasi potere) rete di distribuzione abnorme, governo che si oppone ai distributori indipendenti senza marchio e che silenziosamente si compiace degli aumenti perchè automaticamente incassa più tassazione, senza che gli italiani facciano caso alla famosa mano che si infila nelle tasche… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 63 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    Cominciamo ad andare in bici per un bel mesetto…facciamo davvero qualcosa di concreto!! In vece ci lamentiamo SEMPRE e poi PAGHIAMO!!! Noi italiani siamo la gallina dalle uova d'oro x tutti i capitalisti! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 64 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    Ma credo bene che allo stato no interessa nulla.. Anche il nostro stato, a prescindere dal governo, vive di carburanti.. Magari il prezzo in se può essere anche "giusto", ma pure lo stato ci specula dietro. E poi ci possono pure raccontare che il petrolio è in esaurimento,che sono tutte delle belle storie che hanno da raccontarci questi ladri, perchè le ricerche di petrolio sono ferme da un bel pezzo e quindi per l'attuale andamento economico ce nè in abbondanza.. Coloro che fanno previsioni sulle scorte di petrolio si distinguono in due categorie: I CATASTROFICI ED IGNORANTI ci vengono a raccontare che dovrebbe finire nel 2040.. I MENO CATASTROFICI CON UN PO' DI CULTURA smentiscono che il petrolio finirà nel 2040, anche perchè non si sa ancora quanto ce ne sia sulla faccia del globo e poi su certe aree geografiche ci sono forti incertezze.. (Ciò è stato detto pure al Los Angeles Time) E poi in una trasmissione televisiva ho sentito che i russi hanno scoperto che bisogna perforare i pozzi fino a 10mila metri, al di sotto dei quali ce nè in in quantità che la mente umana non può percepire.. Ecco la fonte: <a href='http://www.erichufschmid.net/Conspiracies9-I.htm' rel='nofollow'>http://www.erichufschmid.net/Conspiracies9-I.htm</a> Quindi chi vuole rubare fa il possibile per dire balle e fare previsioni catastrofiche, ma la realtà e tutt'altra. Anche perchè se fosse veramente in esaurimento se ne sentirebbe parlare spesso anche da fonti ufficiali, visto che non è una cosa da poco.. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 65 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: gege07

    al # 23 io ti straquoto!!!tante accise che non servono a un c@azzo e nemmeno nella provincia di avellino hanno lasciato le persone nei container dopo il terremoto da decenni Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 66 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: genoeffo

    fino a quando sopporteremo i colpi della sorte avversa? non è più nobile per l'anima prendere un pugnale e porre fine ad essi? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 67 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: Franco Boni

    Occhio alla produzione mondiale di petrolio: PIATTA dall'inizio del 2005, da 6 anni quindi. E non x complotti degli sceicchi ma perchè il grosso della produzione si basa su giacimenti scoperti negli anni 60 o prima, alcuni tenuti su una produzione stabile a costo di enormi investimenti (A.Saudita), altri in declino irreversibile(Messico,UK,Norvegia,USA Kuwait).Poche recenti scoperte di rilievo e pure in ritardo con lo sviluppo (Kashagan in kazakistan).Attualmente la produzione mondiale è appena sufficiente o di poco insufficiente quindi se manca anche solo la Libia che pruduce il 3% del totale mondiale son dolori.Questo è ma non aspettatatevi che ve lo dica il Corriere. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 68 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    ragazzi poche balle .in Italia le tasse sulla benzina ossia accise sono pari al 70 per 100 . poi è ovvio che se aumenta il costo del petrolio aumenta il costo della benzina .ma attenzione quando tornera' a scendere il prezzo del petrolio ,ovviamente il costo della benzina non scendera' subito ,ma ci vorranno dei mesi. quindi a chi diamo la colpa? la risposta è semplice …. e il bello che quando gli danno dei ladri a chi gestisce questo bel sistema si incazzano pure….. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 69 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: winerider

    Un sincero grazie a Luciano Giustini. Ben scritto e ben articolato. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 70 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    Si ma non sono i 5-10 centesimi il problema. Sono il 65% di tasse che si pagano sopra !!! Guerre e Terremoti finiti e strapagati, ma se ne guardano bene ti togliere quelle tasse. Questa è un enorme presa per i fondelli, come far pagare il bollo per poi imporre domeniche a piedi per lo smog (ma allora che abbiamo a fare l'Euro5 ???). E' tutta una grandissima presa per il …………. !!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 71 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    Ringrazio per i complimenti :-) Qualche nota su alcuni commenti: il governo non perde i consensi perché il problema non è di questo o quel governo. C'è una situazione delle accise scandalosa, come giustamente evidenziata nella stragrande maggioranza dei casi, ereditata da decenni di sperequazione tra costo della benzina e incidenza delle tasse sulla stessa, e che non è dovuta a qualche governo in particolare, ma ad un'abitudine consolidata del potere di scaricare i costi su servizi e beni semi-essenziali. Il problema altresì è che non si possono togliere tanto a cuor leggero perché dalle accise lo Stato incamera miliardi di euro, che di questi tempi sono importanti. Se da un lato dalla liberalizzazione del prezzo i cittadini hanno avuto solo da perdere, dall'altro lo Stato invece ne guadagna in proporzione con ogni aumento. Il discorso quindi è trovare un difficile equilibrio in favore del cittadino comune senza avere effetti dirompenti per i conti pubblici: non ho la ricetta per questo compito ma credo che lo Stato dovrebbe trovare il modo per calmierare i prezzi senza rimetterci troppo.. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 72 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    stamane il prezzo al barile era sceso a 104dollari contro i 116 dei giorni scorsi,come mai il prezzo al distributore non scende,quando di contro è lestissimo a salire? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 73 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: alfgp

    muoversi sta diventando un lusso … ragazzi iniziamo a usare di più i nostri motori naturali che sono le gambe quelle consumano solo un pò di pasta in più! Io sto imparandoa muovermi a piedi per la mia città, uso la macchina solo per spostamenti che la richiedono, o quando fa brutto tempo. Cerchiamo di cambiare qualcosa nelle nostre abitudini fisse quotidiane! se nessuno rischia un pò del suo qui le cose non cambiano e saremo sempre arrabbiati e stressati! Proviamo ad usare di meno la macchina! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 74 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: KJAHX

    Tutti acquistano SUV…….. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 75 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by:

    Dany m: ti quoto alla grande…..l'Italia è un Paese fantoccio, troppi interessi, speculazione e presa per il c….lo,i politici in prima linea,tanto loro i buoni carburanti possono averli gratis,come se ne avessero bisogno con i loro stipendi stellari;se poi ci metti che per ogni stronz….ta ad esempio" il figlio dello sceicco ha la febbre alta allora aumento del prezzo","la Bugatti Veyron dell'emiro ha una ditata sul fanale"le compagnie aumenta il prezzo,risultato una grossa presa per il culo. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 76 su Perchè aumentano i prezzi del petrolio e dei carburanti

    Posted by: padulochevola...

    ma possibile che debbano sempre inc…… eppure ho un nick che la dice lunga ;-) i signori del petrolio facessero per una volta sola i seri ma la serietà non è di questo mondo!! Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Autoblog.it fa parte del Canale Blogo Motori ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.