Kia Soul EV 2014 provata su strada: vi raccontiamo com'è.

Abbiamo provato il prototipo della Kia Soul EV: vi raccontiamo com'è

Negli ultimi anni c'è stato un gran fermento per quanto riguarda le alimentazioni "alternative" a benzina e gasolio. In Italia Gpl e Metano continuano ad essere in ascesa, mentre l'Ibrido sembra ormai essere stato completamente sdoganato dopo qualche diffidenza iniziale. Attualmente è sull'Elettrico che si rivolge la curiosità del grande pubblico, visto anche come soluzione all'inquinamento delle nostre città.

Quanto c'è di vero nelle sviluppo delle auto elettriche? Per capire qualcosa di più siamo andati fino in Corea per provare il prototipo della Kia Soul EV a Namyang, un centro ricerche in cui lavorano 5000 persone.

Da un certo punto di vista possiamo dire che il successo dell'ibrido abbia spianato la strada allo sviluppo dell'elettrico, e contemporaneamente alla tecnologia Fuel Cell per quanto riguarda l'Idrogeno. Tre tipi di alimentazione, secondo Kia, che attualmente potrebbero utilizzati su tipi differenti di vetture: motori elettrici per vetture di piccola taglia come le utilitarie cittadine, l'ibrido per segmenti intermedi mentre le fuel cell per i veicoli di dimensioni maggiori. Una filosofia che cerca quindi di ottenere e proporre le caratteristiche migliori da ogni motorizzazione.

Veniamo quindi alla Soul EV, al centro della nostra prova. Scelta per essere "trasformata" in elettrico per le ragioni appena espresse, così come per le caratteristiche di spazio necessario alle batterie, ma non solo: se vogliamo essere anche un po' maliziosi, il disegno della Soul ha nel proprio dna quella "eccentricità" che una vettura elettrica deve avere. A questo proposito, ciò che abbiamo potuto vedere sotto le camuffature rispecchia quanto ci si aspetta da un veicolo "green", con colori che ricordano da vicino il mondo Apple.

Uno sguardo al futuro ma tanta concretezza, come è nello stile dei coreani. L'obiettivo in questo caso è di ottenere una vettura da produrre in larga scala, da vendere in tutto il mondo. E abbiamo imparato in questi ultimi anni che quando in Corea decidono di fare una cosa, la fanno. Sgombriamo allora il campo da equivoci: la Kia Soul EV non è un "esperimento", ma anzi per il suo sviluppo è stata importante l'esperienza fatta con Ray EV, un altro modello Kia elettrico in commercio in Corea già da tre anni. I piani per la Soul EV prevedono comunque il lancio nel mercato domestico per il 2014, al quale seguiranno prima gli Stati Uniti poi il resto del mondo. Alla domanda sul possibile successo commerciale, la risposta è piuttosto scontata: il numero di auto elettriche circolanti è talmente ridotto, che lo spazio per crescere a livello globale sicuramente c'è.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 14 voti.  
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO