John Elkann: "Fiat non ha bisogno di altri partner oltre Chrysler"

john_elkann Il neo-presidente Fiat John Elkann ha dichiarato ieri che la casa "non ha bisogno di altri partner oltre a Chrysler". L'erede di Montezemolo al timone del Lingotto, ha inoltre aggiunto che la famiglia Agnelli è disposta a cedere una parte della propria quota azionaria della casa.

"Abbiamo una relazione solida con Chrysler ed è su questa che stiamo lavorando" ha affermato Elkann, bloccando definitivamente la girandola di indiscrezioni che per mesi sono circolate su una seconda grande alleanza internazionale per Fiat.

In merito alla questione dell'assetto proprietario, nell'ambito del meeting annuale di Exor (la società attraverso cui gli Agnelli controllano la loro quota Fiat), Elkann ha detto chiaro e tondo che "la famiglia preferisce gestire una quota più piccola di una grande Fiat piuttosto che impedire a Fiat di diventare ancor più grande". Exor controlla attualmente il 30,4% della casa, quota che la rende oggi il maggiore azionista.

  • shares
  • +1
  • Mail
35 commenti Aggiorna
Ordina: