Iso Rivolta: la particolare storia della Grifo 90


All'ultimo Concorso d'Eleganze di Villa d'Este è stata presentata anche la Iso Grifo 90 che segna il ritorno del marchio italiano Iso Rivolta. Non si tratta però di un'auto "inedita", dato che la Grifo 90 è già stata presentata - allo stadio di prototipo - nel lontano 1991. Infatti, la linea che porta la firma di Marcello Gandini non è stata alterata e, quindi, presenta le tipiche caratterizzazioni stilistiche degli anni '90. E' una storia particolare quella della Iso Grifo 90, da sempre un "sogno nel cassetto" di Piero Rivolta, figlio di Renzo che fondò la società nel '62.

La prima rinascita di Iso Rivolta risale all'autunno del 1989, quando Piero Rivolta, Piero Sala e i fratelli Vinella dettero vita ad una società che sorgeva sulle ceneri della CMC, azienda specializzata nell'assemblaggio di autobus su base Orlandi. Prima di produrre la Grifo 90, l'intento era l'assemblaggio degli autobus di lusso Isobus su telaio Mercedes. Era prevista una produzione di 10 esemplari al mese a partire dall'estate del 1991, quasi contemporaneamente alla presentazione della nuova supercar di Iso Rivolta che si tenne il 12 giugno alla Villa Freni di Modena.

La Iso Grifo 90 fu progettata da Dallara attorno al motore 5.7 V8 di origine Corvette da 440 CV, elaborato con la doppia sovralimentazione grazie alle cure del preparatore statunitense Callaway. La vettura doveva essere prodotta in una serie limitata a 200 esemplari all'anno - a partire dal 1994 - nell'impianto di Conversano (BA). Ma la storia della Iso Grifo 90 si interruppe bruscamente nell'estate del '92, per colpa della crisi che colpì il settore degli autobus in quel periodo che impedì l'avvio della produzione della supercar italiana.

Ma anche altre cause stroncarono sul nascere il sogno di Piero Rivolta. I cospicui finanziamenti pubblici promessi furono erogati solo in parte e sufficienti solo al completamento dei corsi di formazione per i 60 dipendenti. Inoltre, furono assemblati solo alcuni dei primi autobus previsti, perché Mercedes pretendeva il pagamento degli autotelai al momento della consegna e non in differita. Adesso, invece, la Iso Grifo 90 verrà prodotta in soli 12 esemplari - tutti con motore V8 Corvette - a Dolzago (LC), nell'impianto di Mako Shark.

  • shares
  • +1
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: