BMW: la storia della Serie 5

Storia BMW Serie 5

La BMW Serie 5, giunta nel 2010 alla sesta generazione, è l'auto più significativa nella storia della Casa bavarese. Infatti, è stata la prima vettura di BMW ad adottare la numerazione in serie, con il numero cinque ispirato ai modelli 501 e 507 degli anni '50. Inoltre, ha improntato lo schema tipico delle auto dell'Elica, vale a dire carrozzeria a 3 volumi e 4 porte, motore anteriore longitudinale e trazione posteriore. La Serie 5 ha sostituito la gamma dei modelli "Neue Klasse", costituita dalle versioni 1500, 1800 e 2000. Le precedenti cinque generazioni sono state prodotte in oltre 5,5 milioni di esemplari, nell'impianto dedicato di Dingolfing attivo dal '73.

La prima generazione della BMW Serie 5 - identificata dalla sigla E12 e disegnata da Paul Bracq - fu presentata al Salone di Francoforte del 1972. Al momento del lancio, l'innovativa vettura era disponibile in due versioni, entrambe a quattro cilindri: la 520 da 115 CV con carburatori a doppio corpo e la 520i da 130 CV a iniezione elettronica. L'anno dopo debuttò la 525 a 6 cilindri da 143 CV, mentre in seguito arrivarono anche la 518 da 90 CV, la 528 da 165 CV e la 530i da 176 CV. Nel '76, la Serie 5 fu il primo prototipo su cui cominciarono le sperimentazioni dell'idrogeno e nel 1977 arrivò il restyling di metà carriera. La prima BMW Serie 5 è stata prodotta in 722.435 esemplari.

Nel giugno '81 debuttò la seconda generazione, riconoscibile dalla sigla E28. Stilisticamente appariva come un'evoluzione della prima BMW Serie 5 ed era equipaggiata con gli stessi motori con potenze da 90 a 184 CV. Nel 1983 fu introdotta la 524td a 6 cilindri da 115 CV, la prima Serie 5 a diesel nonché la berlina a gasolio più prestante dell'epoca. L'anno successivo, la Serie 5 fu dotata della marmitta catalitica e nacque anche la M535i da 218 CV. Si tratta della prima Serie 5 sportiva, prodotta in soli 2200 esemplari anche perché, nel 1985, arrivò la M5 da 286 CV di potenza. Gli esemplari della BMW Serie 5 E28 ammontano a circa 700.000 e comprendono anche alcune efficienti 525e, equipaggiate con il motore 2.7 a benzina da 125 CV.

Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5

Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5

La E34, terza generazione della BMW Serie 5, è giunta sul mercato nel 1988 ed è stata disegnata da Claus Luthe. Al momento del debutto, la gamma era composta dalle versioni 520i, 525i, 530i, 535i e 524td, con potenze da 115 a 211 CV e tutte catalizzate. Subito dopo arrivò anche la M5 da 315 CV, mentre nel '91 debuttò la versione 525iX a trazione integrale. La Serie 5 E34 era dotata di ABS con Servotronic e ASC. Ma le maggiori novità per la vettura giunsero nel 1992: al Salone di Francoforte fu presentata l'inedita variante Touring, assieme al restyling di metà carriera per la berlina. Inoltre, i motori a 6 cilindri divennero plurivalvole e adottorano il sistema Vanos, mentre al top di gamma si posero le versioni V8 a benzina 530i da 218 CV e 540i da 286 CV, nonché la 525tds da 143 CV a iniezione diretta. Anche la potenza della M5 - disponibile anche Touring - fu incrementata a 340 CV. Nel '93, infine, debuttò la BMW 518i a quattro cilindri. La terza BMW Serie 5 è stata prodotta in 1.333.412 esemplari, di cui 125.000 nella variante Touring.

Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5

La quarta generazione - identificata dalla sigla E39 - ha debuttato al Salone di Francoforte del 1995 ed appariva come un'evoluzione della precedente, ma con i fari anteriori rotondi posizionati dietro ad una copertura di vetro. Invece, nella realizzazione della carrozzeria cominciò l'impiego dell'alluminio. La Serie 5 Touring lasciò il passo alla seconda generazione nel '97, mentre l'anno dopo arrivò la M5 da 400 CV che affiancò le varie versioni a 6 cilindri e V8. La BMW 530d fu la prima Serie 5 con motore diesel common-rail da 184 CV, poi incrementati a 193 CV con il restyling del 2000. La BMW Serie 5 E39 è stata prodotta in circa 1,47 milioni di unità. Inoltre, è stata la prima Serie 5 ad essere sottoposta al test EuroNCAP in cui ha totalizzato 4 stelle.

Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5

Nel 2003 è arrivata la quinta generazione, identificata dalla sigla E60 e disegnata da Chris Bangle, affiancata dalla Serie 5 Touring E61 nell'anno successivo. Si tratta della BMW Serie 5 più tecnologica di sempre, con l'alluminio utilizzato non solo per i motori ma anche per la parte anteriore della carrozzeria. Inoltre, la vettura era dotata di iDrive, DSC, Active Steering, Adaptive Drive, Head-Up Display, BMW Night Vision, Active Cruise Control con Stop & Go e Lane Departure Warning. La gamma era compresa tra le versioni 520i da 170 CV e la 550i da 367 CV, mentre al top si poneva la M5, equipaggiata con il motore 5.0 V10 da 507 CV - derivato dal propulsore delle monoposto di Formula 1 - e disponibile anche nella variante Touring. Nel 2007, oltre alla versione restyling, hanno debuttato la versione 520d da 177 CV e la tecnologia EfficientDynamics.

Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5

L'attuale BMW Serie 5 F10 ha debuttato quest'anno al Salone di Ginevra nella variante berlina e al Salone di Lipsia nella variante Touring F11. Cambio automatico a 8 rapporti e motori TwinPower Turbo sono le maggiori novità tecniche della nuova Serie 5, le cui linee sono state anticipate lo scorso anno dall'inedita BMW Serie 5 GT. All'imminente Salone di Pechino, invece, verrà presentata la Serie 5L, versione a passo lungo destinata esclusivamente al mercato cinese.

Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5
Storia BMW Serie 5



nuova Bmw Serie 5 Touring - immagini ufficiali
nuova Bmw Serie 5 Touring - immagini ufficiali
nuova Bmw Serie 5 Touring - immagini ufficiali

  • shares
  • +1
  • Mail
43 commenti Aggiorna
Ordina: