Toyota: la low cost per i mercati emergenti si chiamerà Etios

nuova Toyota Prius-gallery ufficiale

La piccola low cost Toyota per i mercati emergenti si chiamerà Etios. Il modello, che sarà presentato al Salone di New Delhi di gennaio sotto forma di concept, non sarà una rivale diretta della Tata Nano, dal momento che avrà un prezzo d'attacco ben più alto, dalle parti dei 7000 euro. Nel mirino della Etios invece, ci sarà la Maruti Swift, altra best seller del mercato indiano.

Si dice che il prototipo che vedremo il mese prossimo sarà simile per il 90% al modello di serie. A proposito di quest'ultimo, va detto che sarà proposto in due varianti di carrozzeria a due e a tre volumi, con quest'ultima che debutterà con un anticipo di tre mesi sull'altra.

Il motivo di questo debutto sfalsato risiede nel fatto che Toyota non intende scendere a (troppi) compromessi in termini di qualità: meglio avviare la produzione con volumi più bassi, per controllare bene l'andamento dei processi. Solo una volta superata la fase critica del debutto saranno ampliati gli orizzonti.

La Etios è già nota in molti dei suoi dettagli. Qualche esempio? Beh, già si sa dove la low cost nipponica risparmierà: materiali fonoassorbenti ridotti, un solo tergicristallo, plastiche dure, imbottiture e rivestimenti dei sedili "basic". Per il resto, la gamma motori si articolerà su due offerte: il 1.4 D4-D della Yaris ed un benzina, probabilmente un 1.2 frutto di un leggero ridimensionamento del 1.3 K3 di casa.

L'appuntamento con i mercati di questa attesa proposta è fissato per la fine del 2010, quando il modello debutterà in India, Russia e Sud America. La produzione sarà avviata nella fabbrica indiana del colosso nipponico e probabilmente verrà allargata allo stabilimento brasiliano nel corso del 2011. Primo appuntamento con il mondo, il prossimo 5 gennaio, sul sempre più interessante palcoscenico di New Delhi.

Via | Autocar

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO