Chery interessata allo stabilimento di Termini Imerese?

Sergio Marchionne-Claudio Scajola

«Noi vogliamo aumentare la produzione di auto in Italia. Diamo priorità al gruppo Fiat, ma siamo aperti a qualsiasi player voglia investire». Claudio Scajola, ministro per lo Sviluppo economico, ha voluto chiarire il futuro dello stabilimento di Termini Imerese dopo la indiscrezioni legate ad un possibile interessamento del costruttore cinese Chery.

Impegnato nei lavori del vertice bilaterale Italia-India, Scajola ha precisato che l’Italia deve aumentare la produzione di autovetture perché, al momento, «è troppo bassa». Impietoso il confronto con la Spagna (650.000 auto prodotte nel Bel Paese, 2.000.000 in terra iberica), mentre «in Francia e in Germania si producono più auto di quelle che si immatricolano». Sul venduto, in Italia non si arriva ad un terzo.

Via | Corriere (Ringraziamo il nostro lettore “Beppe” per la segnalazione

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail
60 commenti Aggiorna
Ordina: