Pariani, sindacalista Cub, sul congelamento degli investimenti Fiat per Alfa Romeo: "politica scellerata" quella di Marchionne

Il sindacalista Carlo Pariani, dell'FLMUniti-Cub, ha commentato con sdegno le dichiarazioni di Sergio Marchionne circa la possibilità che Fiat Group congeli gli investimenti dedicati ad Alfa Romeo, parlando di "politica scellerata" della dirigenza.

"Marchionne - ha esordito Pariani - sono anni che continua a imbrogliare tutti sull'Alfa. Noi abbiamo sempre denunciato che non facendo investimenti si depaupera l'Alfa e le ultime dichiarazioni confermano questo concetto. Il problema vero e' che Fiat deve decidersi di investire sull'Alfa, altrimenti la venda".

Nelle aspettative dei sindacati la casa del biscione avrebbe dovuto rappresentare uno dei poli del lusso del Lingotto insieme a Ferrari e Maserati; ma secondi Pariani Fiat "non ha voluto e ha continuato a disinvestire e i risultati sono i continui cali delle vendite. E' anche colpa di Marchionne, che ha continuato nel disarmo. La chiusura di Arese, per esempio, e' legata al disimpegno verso l'Alfa Romeo: lo sapevamo, non si scopre certo l'acqua calda".

E se nel mercato delle auto piccole e medio-piccole Fiat è in una posizione di assoluta avanguardia, Pariani precisa come il Lingotto "ha lasciato il mercato dell'alto di gamma ad Audi e Bmw. Se non sanno gestire l'Alfa, cedano il marchio. La strategia di adattare auto Fiat al marchio Alfa ha portato a risultati disastrosi. Questa strategia non può reggere".

Alfa Romeo Giulietta
Alfa Romeo Giulietta
Alfa Romeo Giulietta

Via | BorsaItaliana (Grazie al nostro lettore "lino.74" per la segnalazione)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 17 voti.  
167 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO