Multe: in Italia una su tre non viene pagata

Autovelox

Una multa su tre non viene pagata in Italia: si calcola che ogni anno questi buchi nella riscossione costino circa 500 milioni di euro alle amministrazioni comunali. Nasce da qui l'idea della sanatoria per i vecchi verbali fino a fine 2004 che sarà votata domani alla Camera. Con le nuove regole, i comuni potranno consentire ai cittadini ritardatari di chiudere la pratica con un forte sconto, pagando solo sanzione minima, spese di notifica e un aggio del 4 per cento.

La proposta, avanzata dal neo-assessore al bilancio del Comune di Roma, Maurizio Leo, riflette la situazione particolare della Capitale, che si trova a dover gestire l'arretrato più imponente d'Italia. Ogni anno il Campidoglio riscuote meno del 50% delle sanzioni, ma da questo punto di vista le "maglie nere" vanno a Napoli e Caserta, che riscuotono rispettivamente un terzo e un quarto delle multe elevate ogni anno.

L'abitudine dei comuni a far quadrare i conti con le multe, comunque, è destinata a venire meno. Nel DDL sulla sicurezza stradale, che dovrà essere approvato dal Senato, si prevede che le sanzioni vadano nelle casse dell'ente proprietario della strada e non più in quelle del comune attraversato da un tratto della stessa.

Via | Motori24

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 10 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
44 commenti Aggiorna
Ordina: