Ginevra Live 2009: Fiat presenta il Multiair

Presentazione Multiair - immagini ufficiali

Potenza e coppia aumentano del 10 e 15%, mentre consumi ed emissioni inquinanti decrescono in percentuale compresa fra 10 e 25 a seconda della presenza del turbo. Alfredo Altavilla, amministratore delegato Fiat Powertrain, nel commentare il Multiair (presentato ufficialmente al pubblico aspettando il suo debutto sull’Alfa Romeo MiTo) fornisce subito i dati salienti.

«Perché questa è un’innovazione pari solo al common rail – commenta –, che fornisce nuove opportunità nonostante il periodo di crisi, ponendoci in posizione di vantaggio rispetto alla concorrenza. E, aspetto da non sottovalutare, ci permette di affrontare con maggiore serenità la “grana” legata alle norme anti-inquinamento Euro VI».

Presentazione Multiair - immagini ufficiali
Presentazione Multiair - immagini ufficiali
Presentazione Multiair - immagini ufficiali

Presentazione Multiair - immagini ufficiali
Presentazione Multiair - immagini ufficiali
Presentazione Multiair - immagini ufficiali

La particolarità del Multiair consiste nella presenza di una farfalla elettro-idraulica al posto del tradizionale attuatore meccanico: in questo modo la pressione all’interno dei cilindri viene regolata con una certa flessibilità, ottimizzando il funzionamento del propulsore.

Presentazione Multiair - immagini ufficiali
Presentazione Multiair - immagini ufficiali
Presentazione Multiair - immagini ufficiali

Terminata la conferenza, Altavilla e ed il vice presidente FPT, Rinaldo Rinolfi, hanno poi risposto alla domanda relativa all’ibrido “made in Turin”. «La doppia propulsione è una tecnologia in via di sviluppo – commenta l’amministratore delegato –, anche se non riteniamo possa rappresentare il futuro. Preferiamo proseguire con lo sviluppo dei motori attuali, compreso il bicilindrico, nel futuro abbinato anche al GPL».

Presentazione Multiair - immagini ufficiali

  • shares
  • +1
  • Mail
111 commenti Aggiorna
Ordina: