Ssangyong: amministrazione controllata per combattere la crisi

La Ssangyong Motor ha chiesto di essere posta in amministrazione controllata nella speranza di evitare il fallimento, come si legge nella nota diramata dalla casa: «Il consiglio d'amministrazione ha deciso di sollecitare di essere posta sotto amministrazione controllata per far fronte alla attuale crisi di liquidità e di far evolvere la società in una entità vitale capace di generare la crescita».

La casa coreana che ha accusato una recessione delle vendite del 30% dei suoi Suv, (segmento che prima costituiva circa il 50% delle vendite totali), ha già comunicato che taglierà gli stipendi del 30% nei prossimi 24 mesi. Le azioni, che nel 2008 hanno perso il 77%, sono state sospese dal mercato. Ora si attende la decisione del tribunale, che arriverà nel giro di un mese.

Via | IlSole24Ore (Grazie a "derek" per la segnalazione)

  • shares
  • +1
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: