GM: inaugurato uno stabilimento da 300 milioni di dollari a San Pietroburgo

gm logo Nella bufera economica e finanziaria che a detta di molti analisti di settore trascinerà la casa madre verso la fine, la tonica filiale europea di General Motors ha trovato comunque il modo di inaugurare un importantissimo stabilimento in Russia, precisamente a San Pietroburgo, in seguito ad un investimento di 300 milioni di dollari.

All'inaugurazione, molto importante per la crescita economica di quella parte della Russia, ha partecipato il presidente Medvedev. La nuova fabbrica, capace di 70.000 unità annue produrrà tre modelli: Opel Antara, Chevrolet Captiva e, dalla fine del 2009, Chevrolet Cruze.

GM è già presente a Togliatti in joint venture con Avtovaz, dove produce la Chevrolet Niva e a Kaliningrad dove invece realizza Cadillac, Chevrolet e Hummer per il mercato interno.

Attualmente il mercato russo è uno dei più promettenti al mondo: GM vi è cresciuta del 44% nei primi nove mesi dell'anno e su quello che sta per diventare il più grande mercato europeo detiene addirittura l'11% delle immatricolazioni, con 256.765 veicoli venduti da inizio 2008.

Il marchio Opel in particolare è quello che sta conoscendo la crescita in assoluto più vertiginosa: le 78.051 auto vendute da inizio anno rappresentano un secco +73,3% rispetto allo stesso periodo del 2007.

  • shares
  • +1
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: