E' ufficiale: nasce la divisione ibride/elettriche di Lotus

logo lotus Lo avevamo anticipato a fine gennaio quando, traendo le conclusioni da un discorso fatto a mezza bocca da Mike Kimberley sull'ecologia e la riduzione delle emissioni, ci eravamo sbilanciati parlando dell'adozione della propulsione ibrida da parte della casa inglese. Oggi Lotus ha diramato il comunicato ufficiale che conferma definitivamente la strada intrapresa.

E' stato lo stesso Kimberley a formalizzare la nascita del nuovo ramo di Lotus Engineering, che avrà un proprio reparto di ricerca e sviluppo, indipendente da quello esistente, ed esclusivamente concentrato sulla progettazione di mezzi dotati di motore elettrico. "Nel prossimo quinquennio -ha concluso- aspettatevi ulteriori sviluppi in questa direzione".

A capo della costola ecologica è stato nominato Phil Barker, che da parte sua si è detto soddisfatto ed entusiasta per la sfida cui è chiamato. Barker ha 41 anni ed è entrato in Lotus nel 2003. Laureato in ingegneria meccanica a Coventry, si è occupato esclusivamente dello sviluppo dell'ibrido per la casa inglese in questi anni. Certo che fa uno strano effetto sentirlo parlare di Lotus "zero emission"...

  • shares
  • +1
  • Mail
72 commenti Aggiorna
Ordina: